Credito, Experian: a settembre mutui cresciuti del 29% rispetto al 2019

Experain LogoA settembre 2020 si è assistito a un boom di domande di prestiti rispetto ai mesi del lockdown. Secondo il Rapporto sul credito italiano – trends & insights di Experian, sono raddoppiate le richieste di prestiti personali (+102%), mentre si sono quasi quadruplicate le domande di prestiti finalizzati (+278%). Le richieste di mutuo sono aumentate del 59%. Sulla base dei dati raccolti dal sistema di informazioni creditizie, che raccoglie oltre 80 milioni di posizioni, i dati di settembre confermano il trend positivo, sebbene se con percentuali più basse, anche nel confronto con i mesi precedenti alla quarantena: mutui a +3,35%, prestiti finalizzati a +6%, prestiti personali a +9%.

Storicamente il mese di settembre è vissuto come un nuovo inizio d’anno, e dopo la pausa estiva si registrano molto spesso dati più positivi. Non sorprende quindi la notevole crescita dei dati rispetto ad agosto: + 21% per i mutui, +42% per i prestiti finalizzati e +58% per i prestiti personali”, si legge nel report di Experian.

Se si confrontano i dati con quelli di settembre 2019, mutui e prestiti finalizzati confermano dati positivi, rispettivamente +29% e +6%, mentre i prestiti personali non riescono ancora a raggiungere i livelli di un anno prima e segnano un -31%.

Un dato, quello dei prestiti personali, che conferma un trend già evidenziato prima del covid: già dai primi mesi dell’anno si è registrato un netto calo rispetto al 2019 – precisa l’analisi di Experian -. Prima del lockdown, a febbraio (-23%), durante il lockdown si è raggiunto ad aprile il dato più basso (-77%). In questi mesi, sebbene i dati siano sempre negativi, abbiamo registrato una lenta ripresa: luglio (-52%), agosto (-39%) e a settembre (-31%)”.

Un dato particolarmente interessante emerge dall’andamento dei prestiti finalizzati: il 38,97% delle richieste ha riguardato l’acquisto di un’automobile, e si tratta del dato più elevato di tutto il 2020.

La generazione X (1960-1980) si conferma trainante in relazione a tutti gli strumenti finanziari presi in esame. È responsabile del 49% delle richieste di mutuo, del 51% delle richieste di prestito finalizzato e del 48% delle richieste di prestito personale. A livello geografico, la Lombardia guida nelle richieste di mutuo e prestito personale, mentre per il prestito finalizzato questo ruolo, come da tradizione, spetta alla Campania.

I dati che abbiamo registrato nel corso di questo mese di settembre confermano il trend che già aveva guidato gli ultimi mesi, quello di una lenta ma costante ripresa post lockdown – ha dichiarato Armando Capone, chief commercial officer di Experian -. Importante sottolineare come i dati siano positivi anche nei confronti del 2019, confermando che i risultati di agosto non erano un exploit isolato. Ovviamente le incognite legate all’evoluzione della pandemia, con indice dei contagi in aumento anche nel nostro Paese, potrebbero avere un impatto significato su questo trend considerata la correlazione osservata durante il lockdown di tali indicatori con la chiusura, anche parziale, delle attività economiche”.