Credito, Palermo prima provincia in Sicilia per numero di domande attraverso il Fondo centrale di garanzia

37

Segnalazione Credito 5 Cessione del quintoÈ Palermo la prima provincia siciliana per numero di richieste di credito alle imprese attraverso il Fondo centrale di garanzia. Secondo i dati dell’Ufficio Studi del Gruppo Nsa il capoluogo di regione conta 2.995 operazioni, in crescita del 10,5% rispetto al valore registrato nell’anno precedente (2.710 operazioni nel 2017). Seguono Catania, con 2.915 operazioni, Ragusa, con 1.502 operazioni, Messina, 1336 operazioni, Trapani, con 1.204 operazioni, Siracusa con 888 operazioni, e Enna, con 389 operazioni.

Per quanto riguarda nello specifico Palermo, si registrano operazioni effettuate con garanzia diretta (banche), pari al 58% del totale e in crescita del 31% rispetto al 2017, e operazioni effettuate in controgaranzia (confidi), pari al 42% in calo del 9% rispetto all’anno precedente.

Tra il 2017 e il 2018 il numero di domande in controgaranzia è passato da 1.389 a 1.260. Parallelamente quelle in garanzia diretta hanno seguito una traiettoria opposta, in aumento da 1.321 (nel 2017) alle 1.735 registrate nell’anno successivo.

Il medesimo andamento emerge dalle stime sul credito medio: in regime di controgaranzia il dato evidenzia una flessione del 4% tra i 42.650 euro del 2017 e il valore medio registrato l’anno successivo, cioè 40.955 euro. Al contrario, il dato sul finanziamento medio in garanzia diretta segna una crescita del 10% nel confronto tra il 2017 pari a 110.247 euro e il 2018, pari a 121.623 euro.

Prendendo in considerazione l’importo, il primato spetta a Catania, con 322,4 milioni di euro (in crescita del 23,4% rispetto al 2017). Vengono poi Palermo con 262,3 milioni di euro (in crescita del 29% rispetto al 2017); Ragusa con 151 milioni di euro; Messina con 124 milioni di euro; Trapani con 109,3 milioni di euro; Siracusa con 91 milioni di euro ed  Enna con 28 milioni di euro.