Creditplan, Falcinelli: “Abbiamo costruito un modello di business simile a quello delle reti di promotori finanziari con forte approccio consulenziale”

Creditplan è una rete di collegamento tra mediatori e consulenti creditizi indipendenti che uniscono forze e potenzialità per affrontare insieme le continue sfide del mercato.
Nico Falcinelli
, presidente e responsabile commerciale, con 18 anni di esperienza nel settore finanziario e assicurativo, ci espone tutti i vantaggi dell’adesione al network Creditplan.

 

Quali sono i principi che vi hanno guidato nella costituzione di questo Network?
Lo spirito di costituzione è ispirato alla cooperazione tra gli aderenti che, grazie alla formula “Network Service”, mantengono la loro autonomia e indipendenza operando nel mercato di riferimento da protagonisti.

Quali sono le soluzioni che avete adottato?
L’adesione è gratuita e senza vincoli a eccezione di quelli imposti dalla riforma. Le formule operative, accentrato e decentrato, favoriscono sia i professionisti specializzati in mutui casa sia i neofiti e gli operatori che svolgono la professione di consulente creditizio come attività secondaria, come a esempio gli agenti immobiliari.

Come queste soluzioni hanno contribuito a migliorare il vostro processo di business?
L’adesione gratuita e le elevate provvigioni retrocesse, grazie all’assenza di una struttura piramidale, hanno portato una rapida crescita degli aderenti che però, non essendoci l’obbligo del monomandato, non utilizzano tutti i prodotti e servizi disponibili. Solo coloro i quali, circa il 40% della rete, hanno ben compreso i contenuti della riforma e lo spirito aggregativo di Creditplan hanno contribuito alla conclusione di convenzioni strategiche e al raggiungimento di buoni risultati nell’anno in corso.

Che cosa intendete per formula “Network Service”?
È una forma di aggregazione non in franchising che prevede solo vantaggi: costi di utilizzo dei servizi nulli, territorio senza limiti, supporto web grazie al portale www.creditplan.it, sviluppo web grazie al portale www.primomutuoweb.it, formazione periodica in collaborazione con i partner, assistenza qualificata e costante fornita da un team di Credit Manager dedicati.

Come siete dislocati territorialmente e come è composta attualmente la vostra rete?
Siamo ormai presenti in tutte le regioni con 115 aderenti di cui 20 specialisti in mutui casa già operativi con il decentrato.

Quanti ne prevedete per il prossimo anno?
Prevediamo di raggiungere 300 aderenti entro la fine del 2011 per consolidarne almeno il 70% all’entrata in vigore della nuova normativa.

Con che criteri individuate i vostri partner?
La scelta dei partner è condivisa con gli aderenti perché deve consentire l’esercizio continuo di una consulenza vincente. I parametri vengono misurati in qualità dei prodotti, efficienza del servizio, flessibilità di valutazione, velocità decisionale e provvigioni adeguate.

Perché unirsi a voi?
Unirsi a Creditplan consente di mantenere la propria autonomia e indipendenza con prodotti alle migliori condizioni di mercato. Attualmente sono in vigore: 3 partnership nazionali e 5 locali per i mutui casa che consentono di soddisfare tutte le esigenze e tutte le finalità dei richiedenti, 2 partnership nazionali per i prestiti personali, 2 mandati per le cessioni del quinto ed inoltre 4 compagnie assicurative ci forniscono le migliori polizze CPI, vita e danni.

Come avete reagito all’arrivo del decreto che ha istituito la nuova normativa per la mediazione del credito?
Creditplan nasce nel 2008 in contemporanea con la stesura delle prime bozze di riforma. Ci siamo subito resi conto delle similitudini con il mondo della promozione finanziaria, condividendone fortemente i principi deontologici e professionali, abbiamo costruito un modello di business simile a quello delle reti di promotori finanziari con forte approccio consulenziale.

Il mercato della mediazione creditizia sta cambiando, come risponde Creditplan a questa rivoluzione?
A brevissimo verrà rilasciata a tutta la rete la modulistica necessaria per gli obblighi di trasparenza e verrà estesa e condivisa l’attività di auditing interna a tutela del consumatore, già attiva in fase sperimentale con alcuni aderenti. In Creditplan il consulente del credito della nuova era è già partito.

Quali saranno invece gli obiettivi strategici nei prossimi mesi?
Stipuleremo nuove convenzioni grazie anche al contributo degli aderenti che miglioreranno l’efficienza e la copertura territoriale, con l’obiettivo di inserire almeno uno specialista in mutui casa per ogni provincia.

Creditplan, Falcinelli: “Abbiamo costruito un modello di business simile a quello delle reti di promotori finanziari con forte approccio consulenziale” ultima modifica: 2010-11-27T17:42:32+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: