Creval e Creved, sottoscritto accordo per la gestione dei non performing loans

Creval LogoCreval e Cerved Information Solutions hanno sottoscritto un accordo per lo sviluppo di una partnership industriale di lungo termine per la gestione dei crediti non performing (sofferenze o NPLs).

L’accordo, spiega una nota, prevede la sottoscrizione di un contratto della durata pluriennale per la gestione in service da parte di CCMG del portafoglio di NPLs del Gruppo Creval (85% in termini di Gross Book Value, GBV), tramite la Finanziaria San Giacomo S.p.A. (“FSG”), società interamente controllata da Creval e specializzata nella gestione dei NPLs del Gruppo Creval, e la cessione di FSG a CCMG.

Ad oggi FSG è la piattaforma operativa per la gestione e il recupero dei crediti in sofferenza originati dalle banche del Gruppo Creval. Le sofferenze gestite per conto delle banche del Gruppo Creval, iscritte nei rispettivi bilanci e quindi nel perimetro di consolidamento del gruppo, ammontano complessivamente a 2,4 miliardi di euro di GBV al 30 settembre 2014.

CCMG, con 670 dipendenti dedicati, è l’operatore leader nell’ambito del credit servicing gestendo oltre 10,3 miliardi di euro di sofferenze per conto di banche, finanziarie e investitori istituzionali.

CCMG beneficia di un vantaggio competitivo unico, coniugando il patrimonio informativo del Gruppo Cerved (dati ufficiali, esperienze di pagamento, eventi negativi, visure ipocatastali, perizie immobiliari, ecc.) con la propria esperienza nel settore del recupero crediti. CCMG è controllata da Cerved Group S.p.A., leader in Italia nell’analisi del rischio del credito e una delle principali agenzie di rating in Europa. Cerved Group S.p.A. è controllata da Cerved Information Solutions S.p.A., che si è recentemente quotata in borsa ed è a sua volta controllata dal fondo di private equity CVC Capital Partners.

Nel contesto dell’operazione è altresì prevista una attività significativa in capo al servicer preordinata a popolare un Loan Tape completo sui NPLs in modo da poter avviare, nel medio termine, un processo di cessione di parte del portafoglio in linea con gli obiettivi definiti nel Piano Industriale Creval.

Sarà altresì attivato uno specifico progetto per la gestione proattiva dei NPLs assistiti da garanzie immobiliari con l’assistenza e grazie alle competenze distintive di CCMG. Il Gruppo Creval potrà partecipare alle procedure d’asta per l’acquisizione dei beni oggetto di esecuzione immobiliare, laddove l’investimento generi valore in relazione alla tutela del credito vantato, con l’obiettivo di definire puntuali strategie di way out e massimizzare il valore degli asset.

Il Gruppo Creval manterrà peraltro il presidio strategico nella gestione dei Large Ticket, nel coordinamento e controllo operativo del processo di recupero e delle attività in servicing.  L’accordo sottoscritto prevede i seguenti passaggi:

  1. definizione tra FSG e Creval di un contratto di servicing con esclusiva per la gestione in outsourcing della parte maggiormente «standardizzata» e «time consuming» dei NPLs del Gruppo Creval oltre ai nuovi flussi che si genereranno in futuro (85% del totale delle attuali e future sofferenze), sulla base di fee variabili di mercato collegate principalmente agli effettivi incassi annuali sul portafoglio gestito;
  2. cessione a CCMG del 100% di FSG per un controvalore di 21,7 milioni di euro.

Si prevede che l’operazione possa essere finalizzata indicativamente entro il primo trimestre 2015.

Miro Fiordi, ceo di Creval ha dichiarato: “Per il Gruppo Creval la realizzazione di una partnership industriale con il Gruppo Cerved è coerente con gli obiettivi definiti nell’ambito del Piano Industriale relativamente alla gestione dei NPLs e consentirà di estrarre maggiore valore dall’ottimizzazione delle attività di recupero, riducendo il livello dei costi operativi. L’esternalizzazione delle attività di gestione e recupero dei NPLs consente di ottimizzare i costi fissi, trasformandoli in variabili, e a tendere, di migliorare i recovery rate”.

Gianandrea De Bernardis, amministratore delegato di Cerved ha aggiunto: “L’operazione è in linea con lo sviluppo del business plan del Gruppo Cerved che intende potenziare la presenza nel mondo della gestione crediti. In questa ottica l’accordo strategico con il Gruppo Creval rappresenta un’ottima opportunità per aumentare le masse in gestione, rafforzare la struttura dedicata all’attività di recupero e ampliare la già estesa copertura territoriale. Inoltre l’operazione non impatterà la proposta di dividendi pagabili nel 2015 già comunicata al mercato, e rientra nei nostri target finanziari con un prezzo che equivale a circa 5,5 volte l’EBITDA previsto per il 2015, e prevediamo che aumenti gli Earnings per Share del 2,5% nel 2015 (pro forma per tutto l’anno)”.

Per la strutturazione dell’operazione il Gruppo Creval è assistito da Deloitte Financial Advisory S.r.l., quale advisor finanziario, e dallo Studio Legale Bonelli Erede Pappalardo per gli aspetti legali. Per la strutturazione dell’operazione CCMG è assistita da KPMG S.p.A. per la due diligence finanziaria e fiscale, e dallo Studio Legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners per gli aspetti legali.

Leggi il comunicato

Creval e Creved, sottoscritto accordo per la gestione dei non performing loans ultima modifica: 2015-01-12T16:35:02+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: