Crif, è Milano la città dove gli indebitati rimborsano la rata più alta per i finanziamenti sottoscritti

Crif LogoIn un contesto di consolidamento delle richieste di prestiti e mutui da parte delle famiglie, Mister Credit, l’area di Crif che si occupa dello sviluppo di soluzioni e strumenti educational per i consumatori, ha realizzato un approfondimento sull’utilizzo del credito da parte degli italiani con aggiornamento al 31 marzo 2017 partendo dall’analisi dei dati disponibili in Eurisc, il sistema di informazioni creditizie gestito da Crif che raccoglie i dati relativi a oltre 81 milioni di posizioni creditizie. Nello specifico, l’approfondimento fornisce una fotografia dei principali indicatori relativi all’utilizzo del credito rateale nelle 10 principali città italiane, con un focus sui quartieri, evidenziando le differenze sostanziali relativamente all’indebitamento.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A BOLOGNA
A Bologna, sottolinea lo studio di Crif, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 382 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo, inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere, pari a 46.127 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 38,9% sul totale. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 32,6%. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 28,5% sul totale.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A FIRENZE
A Firenze, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 414 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 46.944 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 40,7% sul totale. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 31,4%. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 27,9% sul totale.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A GENOVA
A Genova, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 344 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 42.102 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 37,3% sul totale. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 31,4%. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 31,3% sul totale.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A MILANO
A Milano, sottolinea lo studio di Crif, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 458 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 61.433 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 34,8% sul totale. Al secondo posto troviamo i mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 34,1%. Infine, la componente dei prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 31,1%.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A TORINO
A Torino, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 342 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 39.973 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 38,7% sul totale. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 32,4%. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 28,9% sul totale.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A ROMA
A Roma, sottolinea lo studio di Crif, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 403 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 53.542 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc, con una incidenza pari al 42,2%. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 29,2% sul totale. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 28,6% sul totale.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A PALERMO
A Palermo, sottolinea lo studio di Crif, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 304 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 31.887 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 48,4% sul totale. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 33,9%. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 17,7% sul totale.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A NAPOLI
A Napoli, sottolinea lo studio di Crif, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 327 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 36.920 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 45,8% sul totale. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 32,7%. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 21,5% sul totale.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A BARI
A Bari, sottolinea lo studio di Crif, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 327 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 37.903 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 45,8% sul totale. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 31,4%. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 22,8% sul totale.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A CATANIA
A Catania, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 301 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 29.468 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 46% sul totale. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 35,6%. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 18,5% sul totale.

LA MAPPA DELL’INDEBITAMENTO A VENEZIA
A Venezia, sottolinea lo studio di Crif, chi ha almeno un contratto di credito rateale attivo, in media rimborsa mensilmente rate di importo pari a 403 euro. Inoltre, i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 44.886 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più diffuse? Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 36,2%. Al secondo posto troviamo i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 33,3% sul totale. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 30,5% sul totale.

Articoli che potrebbero interessarti:

Crif, è Milano la città dove gli indebitati rimborsano la rata più alta per i finanziamenti sottoscritti ultima modifica: 2017-05-08T18:18:15+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA