Crif, il barometro dei mutui: -7% la domanda a maggio

{jcomments on}Di seguito sono riportate le percentuali relative alla variazione della domanda di mutui per i primi cinque mesi del 2010, indicate sia in valori assoluti sia ponderati, cioè al netto dell’effetto prodotto dal differente numero di giorni lavorativi.

MUTUI

Var. % su anno precedente

Giorni lavorativi: differenza su anno precedente

Var. % su anno precedente ponderata
(a parità di gg. lavorativi)

Totale 2008

-4%

0

-4%

Totale 2009

+7%

+1

+7%

Gennaio 2010

+7%

-1

+12%

Febbraio2010

-2%

0

-2%

Marzo 2010

+2%

+1

-3%

Aprile 2010

-4%

0

-4%

Maggio 2010

-3%

+1

-7%

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

Il grafico della domanda di mutui a partire dal gennaio 2009 rende più evidente il trend in atto.

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

Relativamente alla distribuzione della domanda dei mutui per fasce di durata, nei primi 5 mesi dell’anno si mantiene sostanzialmente invariata rispetto al corrispondente periodo dell’anno scorso, con una sensibile crescita delle richieste di mutuo con durata tra i 20 e i 25 anni.
La distribuzione delle richieste di mutuo in funzione dell’importo, nei primi mesi del 2010 conferma la crescita della quota di domanda nelle fasce più elevate, con le preferenze delle famiglie italiane nuovamente concentrate in quella compresa tra 100 e 150.000 Euro.

In parallelo continua la progressiva crescita dell’importo medio richiesto dopo il pesante calo verificatosi durante tutto l’arco della crisi economica: nei primi cinque mesi dell’anno è di poco inferiore a 140.000 €, contro i 135.000 € dello stesso periodo dell’anno scorso.

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

Nell’analisi di questi dati occorre sempre tenere in considerazione che la domanda è ancora sostenuta da surroghe e rinegoziazioni, che costituiscono un fenomeno consolidato del mercato anche se con impatti meno rilevanti rispetto al 2009. Sulla base delle elaborazioni di CRIF Valutazione Immobili, nei primi cinque mesi 2010 l’incidenza delle sostituzioni è stata pari al 13,9% del totale contro una media, per l’intero 2009, del 24%. Per altro, già dall’ultimo bimestre dell’anno scorso la quota di mutui di sostituzione risulta in netto rallentamento rispetto ai mesi precedenti.

Crif, il barometro dei mutui: -7% la domanda a maggio ultima modifica: 2010-06-24T16:02:20+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: