Riparte a gennaio il master di II livello in Quantitative risk management di Università di Bologna e Crif

Crif LogoRitorna dal 21 gennaio 2019 il master universitario full time di II livello in “Quantitative risk management” con un comitato scientifico dell’Università di Bologna allargato e rinnovato. In questa terza edizione, oltre al Dipartimento di Scienze Statistiche sarà coinvolto anche il Dipartimento di Scienze Economiche dell’ateneo bolognese, mentre Crif si conferma partner consolidato del master.

In questi primi due anni il percorso formativo ha coinvolto oltre 20 immatricolati provenienti da diversi atenei italiani ed europei, che avevano la necessità di specializzarsi nell’ambito del risk management dopo aver conseguito la laurea magistrale oppure che, dopo qualche anno di lavoro, avevano necessità di rendere più completo e qualificato il proprio profilo professionale.

Il Master, della durata di un anno, intende formare esperti nella gestione dei rischi degli intermediari finanziari. In particolare, nella prima parte del corso saranno affrontati i concetti principali di probabilità, statistica, econometria, ingegneria finanziaria e istituzioni dei mercati dell’intermediazione finanziaria mentre, nella parte conclusiva, saranno introdotti gli aspetti di frontiera relativi al rischio di mercato, di credito e di liquidità, con particolare approfondimento sull’analisi dei cosiddetti big data.

Il Master, al quale parteciperanno al massimo 25 iscritti, si svolgerà a Bologna e avrà una durata di 12 mesi, con un impegno settimanale a tempo pieno dal lunedì al venerdì.

Il percorso formativo prevede anche la possibilità di mettere in pratica quanto appreso attraverso 300 ore di tirocinio presso Crif o altre aziende partner.

Come già avvenuto nelle precedenti edizioni, Crif metterà a disposizione 5 borse di studio del valore di 5.000 euro ciascuna per gli studenti più meritevoli, selezionati sulla base del precedente percorso di studi e di un colloquio motivazionale.

Per iscriversi occorre scaricare il bando pubblicato sul portale Unibo nella sezione Didattica e inviarlo a [email protected] entro il 20 novembre. Inoltre, il prossimo 25 ottobre, dalle 10:30 alle 13:00 presso il Dipartimento di Scienze Economiche di Bologna, Aula seminari, si terrà l’Open day di presentazione con la partecipazione di Andrea Resti, professore associato presso l’Università Bocconi di Milano e senior advisor di Crif, e di Daniele Vergari, Crif management consulting director.

“Il Master, dal respiro internazionale grazie a collaborazioni didattiche europee, si terrà interamente in lingua inglese, ed è rivolto a candidati in possesso di laurea magistrale in economia, statistica, matematica, fisica, ingegneria e scienze politiche, con solide basi quantitative. Le iscrizioni sono aperte fino al 20 novembre e i candidati saranno selezionati dalla commissione scientifica Unibo-Crif”, ha sottolineato il professor Luca De Angelis, Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Bologna.

“Crif è un’azienda globale ma considerando il forte legame con il territorio bolognese, dove sorge il nostro headquarters fin dalla sua fondazione, la collaborazione con l’Università non può non essere parte integrante del nostro programma aziendale Crif4PostGraduates, nel quale supportiamo attivamente la formazione di alto livello per neolaureati. Alla luce di questo, anche quest’anno abbiamo deciso di mettere a disposizione 5 borse di studio per gli studenti più meritevoli in fase di candidatura, nonché le aule didattiche in cui si svolgeranno le lezioni del Master”, ha aggiunto Diletta Campanella, talent acquisition specialist di Crif.

Riparte a gennaio il master di II livello in Quantitative risk management di Università di Bologna e Crif ultima modifica: 2018-10-03T12:35:28+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: