Crowdfunding: Quotidiana supera i 370.000 euro su Mamacrowd

Quotidiana, la start up che si prefigge di evitare la morte delle piccole edicole rigenerandole in punti d’acquisto più completi e con servizi in continua evoluzione, raggiunge i 370.000 euro (di cui 169.400 pagati) su Mamacrowd, principale piattaforma italiana per l’equity crowdfunding. Tra i 45 investitori confermati, va sicuramente segnalato Millionaire, il mensile di business più letto in Italia.

Per noi l’ingresso nel capitale di Quotidiana va ben oltre l’investimento strategico e la collaborazione commerciale. Il nuovo Millionaire vuole ribadire la centralità della carta stampata ove ci sia un prodotto di qualità e integrato, non alternativo, ai canali digitali in continua evoluzione – spiega Massimiliano Paramidani, amministratore unico di Millionaire. Puntiamo a un modello di distribuzione più sostenibile, senza sprechi di risorse, ma che non rinunci alla presenza sul territorio. Un modello per il quale l’affezione del lettore venga premiata e grazie al quale, insieme a partner come Quotidiana, tutta la filiera possa ritrovare la sua centralità. Da oltre trent’anni, in tutta Italia, migliaia di lettori hanno premiato il nostro magazine con il semplice gesto di cercarci puntualmente in edicola ogni mese. Millionaire è riuscito a mantenere e a rinforzare la propria posizione di business magazine più letto d’Italia proprio grazie a questa fedeltà dei lettori storici e dei tanti nuovi giovani lettori che ci comprano con curiosità per la prima volta. E questo rapporto continua ogni mese proprio in edicola”.

L’edicola di Quotidiana diventa un punto per fare la spesa, oltre che acquistare il giornale, e anche servizi alla persona, introducendo così il concetto di spesa di prossimità. Attualmente la start up è arrivata ad acquistare 23 edicole, di cui ben 13 sono state già avviate.

La scelta innovativa di Quotidiana riprende proprio la funzione delle edicole di inizio secolo, più simili a bazar e proponendole come punti familiari per il cittadino, proprio come l’etimo stesso della parola suggerisce.

“Abbiamo avviato importanti trattative con fondi di investimento e un’interlocuzione con un rilevante partner industriale – afferma soddisfatto Edoardo Filippo Scarpellini, ceo di Quotidiana -. La campagna ha un obiettivo ambizioso: quello di salvare un asset strategico per il nostro Paese e riportare l’edicola al centro della vita delle persone. Aprire il capitale al pubblico va proprio in questa direzione, vuole permettere a tutti (con una sottoscrizione minima di 300 euro, ndr) di entrare a far parte di questa straordinaria impresa”.