Da Banca Sella un finanziamento ad hoc alle Pmi per pagare le tredicesime

Banca Sella LogoSupportare le piccole e medie imprese nel pagamento della tredicesima o per il versamento annuale del Tfr ai propri dipendenti. Il Gruppo Banca Sella mette a disposizione delle piccole e medie imprese un finanziamento ad hoc per far fronte più agevolmente a questi impegni.

Grazie a questa iniziativa, si legge in una nota, le Pmi potranno chiedere presso tutti gli sportelli del Gruppo un finanziamento pari a 1.800 euro per ciascun dipendente dell’impresa stessa da destinare al pagamento delle tredicesime in coincidenza dello stipendio del mese di dicembre. Le imprese potranno chiedere inoltre altri 1800 euro per il versamento della quota annuale del Tfr per i dipendenti che aderiscono al Fondo Pensione Eurorisparmio di Sella Gestioni, la società di gestione del risparmio del Gruppo Banca Sella. La somma richiesta sarà rimborsata dall’impresa in un massimo di cinque rate mensili a partire dal 25 febbraio 2015.

Nel richiedere il finanziamento le imprese potranno accedere al plafond creato dal Gruppo Banca Sella grazie alle risorse ottenute all’asta Tltro della Bce. Queste risorse sono state integralmente destinate alla creazione di un plafond dedicato a finanziare a condizioni particolarmente vantaggiose le esigenze di credito delle imprese.

Il finanziamento per il pagamento delle tredicesime da parte delle Pmi, già realizzato negli anni passati, va ad aggiungersi alle altre iniziative in corso da parte del Gruppo Banca Sella sul fronte del credito a imprese e dipendenti, come l’accordo con la Sace dedicato alle imprese che esportano ,  l’accordo con la Banca Europea per gli Investimenti per favorire l’occupazione giovanile nelle Pmi e per finanziare i progetti e gli investimenti delle piccole e medie imprese italiane e, recentemente, l’accordo con Ice per supportare con adeguata consulenza le esigenze legate all’internazionalizzazione delle imprese.

Da Banca Sella un finanziamento ad hoc alle Pmi per pagare le tredicesime ultima modifica: 2014-11-24T13:21:10+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: