Da Bper, Coopfond e Ccfs un plafond di 40 milioni per finanziare le cooperative

Potranno accedere a questa opportunità le imprese aderenti a Legacoop e le imprese controllate da cooperative aderenti a Legacoop, dotate di adeguato equilibrio economico e finanziario e di concrete prospettive di sviluppo. Le condizioni applicate dai tre Enti alle proprie quote di partecipazione al pool permette di offrire alle Imprese finanziamenti a condizioni agevolate rispetto alle normali condizioni di mercato.

“L’accordo, che si affianca alle numerose convenzioni già in essere con altre forze economiche, conferma una volta di più l’impegno del Gruppo Bper a favore delle imprese – ha spiegato Corrado Savigni, direttore divisione corporate -. In questo momento economico particolarmente complesso e aggravato dall’evento del sisma, che ha colpito territori in cui opera attivamente Bper, abbiamo potuto constatare da parte delle nostre imprese una grande volontà e coraggio nell’avvio della ricostruzione e nella ripresa dell’attività. A tale iniziativa il Gruppo Bper risponde concretamente con l’accordo a supporto del tessuto economico e sociale dei nostri territori”.

Questa convenzione – ha aggiunto il direttore generale di Coopfond Aldo Soldi – costituisce un atto importante perché consente di mettere a disposizione delle imprese, grazie alla collaborazione tra soggetti diversi, risorse per sostenere gli investimenti in una fase in cui alle difficoltà congiunturali si somma una crisi di liquidità che rischia di penalizzare ulteriormente tante realtà valide, in grado di dare un contributo alla ripresa del Paese. Tutto ciò vale a maggior ragione per le cooperative delle aree colpite dal sisma, alle quali anche con questa Convenzione abbiamo scelto di dedicare un’attenzione particolare”.

“Il rinnovo della Convenzione con Bper e Coopfond per il finanziamento a tassi agevolati alle Cooperative di Legacoop – ha sottolineato Amos Vezzani, direttore area finanza – rappresenta anche per il Ccfs una prova tangibile del suo impegno a supportare le politiche di sviluppo e di investimento delle cooperative proprie associate. Tale obiettivo, che costituisce del resto il pilastro della missione del Consorzio, acquista maggiore rilievo se si considera la gravità della crisi finanziaria in corso e la scarsità di credito a disposizione delle imprese, anche meritevoli. Ancora più apprezzabile quindi si rivela la collaborazione tra un importante Istituto di Credito come Bper e due dei principali strumenti finanziari di Legacoop per supportare l’attività di un’importante parte del sistema produttivo nazionale”.

Da Bper, Coopfond e Ccfs un plafond di 40 milioni per finanziare le cooperative ultima modifica: 2012-09-10T15:15:45+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: