Principessa Francesca d’Aragona, presidente onorario del Bond Street Awards: “Il BSA è un aggregatore internazionale di business e realtà imprenditoriali d’avanguardia”

Francesca D'Aragona Bond Street AwardsCelebrare l’eccellenza delle iniziative imprenditoriali e dar vita a una piattaforma di networking per confrontare e condividere esperienze e best practices, supportando l’attrazione degli investimenti nel Regno Unito. È questo il duplice obiettivo del Bond Street Awards, premio internazionale assegnato ad aziende, imprenditori e manager dotati di una cultura aziendale che corrisponde ai più alti standard etici e professionali e che si sono distinti per intuizioni, competenze, capacità, sviluppo, innovazione o ricerca. A parlare delle novità della prossima edizione, che si terrà all’Amba Hotel Marble Arch, nel centro di Londra, la sera del 7 dicembre, è la principessa Francesca d’Aragona, presidente onorario del board.

Entrando sul sito dell’evento il contatore presente ricorda che mancano meno di due mesi: Come procedono i preparativi?
Molto Bene seppur la gestione di un evento con eco internazionale come il Bond Street Awards richiede una notevole quantità di tempo ed energie. Si tratta di un’unica serata, di cui però si parlerà per un anno intero; il parterre è d’eccezione e, ogni minimo dettaglio deve essere studiato e realizzato con cura. Ospiti della precedente edizione sono stati Rowen Squibb, direttore di Why Media Group; l’ammiraglio Reversi, attaché presso l’ambasciata italiana a Londra, Mariangela Siciliano, head of marketing at Uk Export Finance; Francesco Paduano, presidente di Uniposte s.p.a; Giansandro Cantori, ceo della rivista Bespoke. Anche quest’anno potremmo annoverare ospiti, partner e sponsor importanti, come Global Sovereign, Why Media, Wm Capital, Gruppo la Meridiana, I-Barter e TroopWorld.

Il Bond Street Awards rappresenta uno dei momenti d’eccellenza capace di aggregare imprenditori pronti a investire nel Regno Unito, perché?
Il governo inglese è da sempre molto attento ad attrarre investimenti e capitali stranieri e il  Bond Street Awards rappresenta uno strumento “orientato al mercato e al cliente”,  capace di aggregare le diverse realtà imprenditoriali che hanno la possibilità di portare avanti progetti e iniziative nel Regno Unito. La Gran Bretagna è da sempre una nazione molto interessante dal punto di vista imprenditoriale, con una tassazione contenuta, poca burocrazia, ottime infrastrutture e una legislazione certa. Durante l’Awards 2016 sono stati premiati soggetti come Carpisa, Yamamay, Rosso Pomodoro e Giovanni Rana, che hanno effettuato investimenti rilevanti nel Regno Unito, con ritorni significativi sia per il business sia per la il contributo al prodotto interno lordo del Her Majesty’s Treasury.

Cosa prevede il programma della serata?
Il Bond Street Awards è pensato per essere un momento di networking che coniuga lavoro ed intrattenimento.  All’awards, che quest’anno prevede una cena di gala, seguirà uno show per celebrare il ventennale del One Night Show, concerto che vide i Bee Gees protagonisti di una indimenticabile notte a Las Vegas.

Principessa Francesca d’Aragona, presidente onorario del Bond Street Awards: “Il BSA è un aggregatore internazionale di business e realtà imprenditoriali d’avanguardia” ultima modifica: 2017-10-27T09:00:34+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: