Dati e numeri del Canadian Housing Observer 2012

Come ogni anno, anche per il 2012 la Canada mortgage and housing corporation (Cmhc) ha pubblicato il report Canadian Housing Observer. Tra i principali dati rilevati vi sono quelli relativi all’ammontare degli interessi sul mutuo pagati dalle famiglie canadesi, pari al 3,7 del loro redditto disponibile, e quelli sulla crescita media annuale del numero di mutuatari, che tra il 2006 e il 2011 è stata di 177.019 unità. Altri numeri interessanti riguardano l'”anzianità” del patrimonio immobiliare, che per il 64% è costituito da abitazioni più vecchie di 30 anni, e la porzione di mutui erogati dalle principali banche del Paese, pari al 75% del totale.

Ancora, le rilevazioni effettuate dalla Cmhc mostrano che il rapporto tra le quote di capitale e di interessi collegati al mutuo e il reddito delle famiglie è stato nel 2012 del 34,3%, molto al di sopra del 26,8% del decennio precedente (dati del 2001).

Negli ultimi mesi analisti e investitori canadesi hanno concentrato la propria attenzione sugli sforzi intrapresi dal governo federale per tentare di raffreddare il mercato immobiliare. Secondo molti addetti ai lavori il rallentamento dovrebbe ormai essere alle porte, anche se il parere non è unanime, visto che alcuni esperti ritengono che le misure adottate dalle autorità non siano ancora sufficienti a sgonfiare la bolla che grava sul mercato delle case.

La forte contrazione del costo dei mutui che si è determinata negli ultimi anni in Canada ha portato a una corsa ai prestiti immobiliari da parte di singoli e famiglie che ha finito per produrre un raddoppiamento del costo degli immobili ad uso residenziale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Dati e numeri del Canadian Housing Observer 2012 ultima modifica: 2013-01-03T11:39:36+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: