Deutsche Bank Financial Advisors ha superato i 16 mld di masse in gestione nel 2020

Nel 2020 Deutsche Bank Financial Advisors ha superato i 16 miliardi di euro di masse in gestione (+10%) e il miliardo di stock di crediti erogati alle aziende. I nuovi volumi di finanza ordinaria e straordinaria su nuove relazioni corporate introdotte dai consulenti finanziari della rete nel 2020 sono aumentati del 53%, attestandosi a 340 milioni di euro. La raccolta netta è stata pari a 860 milioni di euro e sono stati reclutati 61 nuovi consulenti (+39%). Questi i risultati principali della rete dei consulenti finanziari del gruppo Deutsche Bank, resi noti questa mattina nel corso della digital convention annuale. L’incontro, dal titolo Value & Growth. La formula della nostra crescita” ha visto riuniti tutti i 1.100 consulenti finanziari della rete.

Una giornata di condivisione e di riflessione su un anno profondamente segnato dall’emergenza covid-19, in cui Silvio Ruggiu, head of advisory clients di Deutsche Bank, e la direzione di rete hanno condiviso i risultati raggiunti nel 2020 e illustrato obiettivi, strategie, strumenti e investimenti messi in campo per il biennio 2021/22, con interventi e contributi di ospiti esterni, di senior manager dell’International private bank (ipb) di Deutsche Bank e dei vertici della banca in Italia.

Nel 2020 il settore della consulenza finanziaria ha saputo reagire con grande flessibilità alla crisi generata dall’emergenza Covid-19, rispondendo in maniera efficace alle esigenze della clientela. Per garantire piena operatività a tutti i professionisti del network, dbFA ha da subito messo in campo, già in primavera, una serie di iniziative volte a tutelare la protezione personale e la serenità economica dei consulenti, stabilendo allo stesso tempo nuove modalità di contatto tra il centro, la rete e i clienti, approntando nuovi strumenti di formazione – grazie anche alla view globale del gruppo Deutsche Bank – e portando avanti diverse iniziative a supporto di privati, famiglie e aziende.  

 “Il 2020 è un anno che non dimenticheremo facilmente, per la drammaticità degli eventi che abbiamo vissuto, ma anche per come abbiamo dovuto velocemente adattare la nostra vita e il nostro modo di lavorare a una condizione del tutto inedita. In un contesto così complesso, i professionisti della nostra rete hanno saputo reagire rapidamente, con energia e grande unità, portando avanti il nostro percorso di crescita e confermando il valore stesso del ruolo del consulente finanziario, vero punto di riferimento per i propri clienti, ancor di più in una fase carica di incertezze – ha dichiarato Silvio Ruggiu –. Oggi siamo sulla buona strada per raggiungere i nostri target al 2022, a partire dall’obiettivo di AUM a €20mld, e continueremo a far leva sulla nostra piattaforma unica di prodotti e servizi e su un modello realmente olistico di consulenza per privati, famiglie e aziende, che nel prossimo biennio arricchiremo con nuovi investimenti e decine di progetti innovativi”.

Sul fronte delle soluzioni di investimento, è stato annunciato il lancio di una nuova piattaforma di gestione, strategic asset allocation (saa), che presenta una serie di elementi innovativi e distintivi. Si tratta di combinare le capabilities del chief investment office (cio) di Deutsche Bank International Private Bank al servizio della costruzione di portafogli robusti per i clienti. Tassi di interesse ai minimi storici e un contesto macroeconomico senza precedenti richiedono portafogli concepiti per gestire efficacemente l’incertezza. Lato prodotti, il programma per Dbfa prevede anche la crescita dell’offerta di insurance & lending e l’attivazione del cosiddetto bonus casa 110% per i privati e per le aziende.

Un importante capitolo della strategia per il prossimo biennio, anche in termini investimenti, è quello dedicato alla crescita. Due le direzioni principali: un’azione rafforzata di reclutamento, focalizzata su consulenti dal profilo medio-alto con una clientela in grado di apprezzare e sfruttare appieno tutte le potenzialità dell’offerta per privati, famiglie e aziende del gruppo; il lancio di una nuova campagna di acquisizione di masse in gestione, dopo gli ottimi riscontri dell’iniziativa “Investi con Deutsche Bank” 2020.

Sempre sul fronte crescita, l’avvio di “Dbfa next generation”, rappresenta un capitolo strategico molto importante, si tratta di progetto interamente dedicato all’inserimento di neolaureati, con l’intento di investire sulla crescita futura della Rete, far crescere nuove professionalità direttamente nei territori e favorire un approccio responsabile in sinergia con il tessuto economico locale, puntando sull’attrattività di un’offerta distintiva e della piattaforma globale del gruppo Deutsche Bank. Il piano partirà a marzo con una diretta live nazionale rivolta agli studenti di 18 atenei su tutto il territorio italiano nel corso della quale sarà presentata la professione del consulente finanziario e la sua centralità. Seguiranno eventi dedicati a ciascuna università. I giovani selezionati saranno inseriti in Dbfa con un percorso formativo teorico pratico di 4 mesi (formazione in aula + esperienza sul campo) mirato alla preparazione dell’esame di abilitazione. Una volta superato l’esame, il giovane entrerà a far parte della squadra dei financial advisors.

La collaborazione con alcune fra le più prestigiose Università italiane sarà estesa anche al programma “Dbfa Training Lab” 2021, con l’attivazione di percorsi formativi dedicati, che si affiancheranno ai corsi in house di potenziamento di soft e hard skill, dedicati alla valorizzazione professionale, all’ingaggio di clienti e prospect, al wealth planning e ai prodotti e servizi della piattaforma Deutsche Bank, che saranno messi a disposizione dei consulenti finanziari della rete.

Nel 2021/22 dbFa investirà anche sul potenziamento della piattaforma it, dopo gli importanti sforzi già messi in campo nel 2020, portando avanti un percorso di upgrade dei canali remoti, che, anche a causa del distanziamento imposto dell’emergenza covid, sono diventati strumenti imprescindibili per i consulenti finanziari e i loro clienti. In parallelo saranno rafforzate le sinergie con il gruppo Deutsche Bank, da un lato per sfruttare al meglio tutte le potenzialità della piattaforma ipb, dall’altro per favorire la collaborazione con la rete delle filiali e con la divisione business banking, che avrà referenti dedicati a Dbfa in ciascuna area territoriale per rispondere al meglio alle esigenze della clientela imprenditoriale.

Tutte le iniziative di Dbfa nel biennio 2021/22 saranno supportate da un piano di comunicazione dedicato e declinato su tutte le piattaforme, con una particolare attenzione ai social media, per coinvolgere direttamente i professionisti della rete nel racconto.   

Infine, nell’ambito del più ampio impegno del gruppo Deutsche Bank e di Fondazione Deutsche Bank Italia a sostegno delle famiglie più vulnerabili e maggiormente colpite dalle ricadute economiche e sociali dell’emergenza Covid-19, in occasione della convention Dbfa farà una specifica donazione a Croce Rossa Italiana e alla Fondazione Francesca Rava.