Deutsche Bank, nel II trimestre utile netto a 466 milioni

Deutsche BankDeutsche Bank ha archiviato il secondo trimestre con un utile netto di 466 milioni di euro, battendo le attese degli analisti che avevano previsto un dato di 273 milioni dopo gli appena 20 milioni guadagnati nello stesso periodo 2016.

Il ceo John Cryan ha tuttavia sottolineato che la redditività del gruppo non rispetta gli obiettivi di più lungo termine. “I ricavi a livello universale non sono così forti come ci sarebbe piaciuto, in larga misura a causa dell’attività sotto tono dei clienti in molti dei mercati dei capitali”, ha dichiarato il dirigente in una nota.

I ricavi della divisione di trading obbligazionario sono scesi del 12% nel trimestre e le vendite hanno visto un calo del 28% nell’azionario. I ricavi totali sono calati del 10% a 6,6 miliardi di euro e la banca ha detto di aspettarsi che nel 2017 i ricavi dei business operativi saranno inferiori all’anno scorso. 

“Questo riflette la nostra attesa che la volatilità dei mercati e la relativa attività da parte dei clienti resteranno sotto tono, mentre le nostre prospettive macro rimangono generalmente positive”, ha scritto l’istituto, sottolineando che gli accantonamenti per perdite su crediti probabilmente aumenteranno nel secondo semestre dopo il livello insolitamente basso della prima parte dell’anno. L’istituto si aspetta inoltre che i costi legali saranno più alti nel secondo semestre.

Il CET1 a fine giugno si attesta al 14,1% dall’11,8% di un anno prima.

Consulta il comunicato di Deutsche Bank (in lingua inglese)

Deutsche Bank, nel II trimestre utile netto a 466 milioni ultima modifica: 2017-07-27T16:47:08+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: