Domande di mutui in calo negli USA: -5%. I dati della MBA

Il Weekly Mortgage Applications Survey pubblicato dalla Mortgage Bankers Association lo scorso 25 gennaio, rivela un calo delle domande di mutuo pari al -5% rispetto alla settimana che si è chiusa il 20 gennaio. Un risultato che include però il giorno di vacanza  di vacanza in occasione del Martin Luther King holiday (il 16 gennaio).

 

Il Market Composite Index, che misura il volume delle domande di mutuo, è quindi diminuito del -5% (stagionalizzato). Non stagionalizzato, l’indice riporta un calo del -13,8% rispetto alla settimana precedente.

Il Refinance Index è sceso del -5,2% sempre rispetto a sette giorni prima, così come il Purchase Index che riporta un -5,4% (stagionalizzato) e un -9,7% (non stagionalizzato): quest’ultimo dato è più basso del 6,5% rispetto alla stessa settimana del 2011.

Anche l’attività di rifinanziamento ha subito un calo, seppur meno marcato: la quota di mercato dei rifinanziamenti rappresenta l’81,3% dell’intero business mutui, in calo rispetto al precedente 82,2% della settimana precedente. Scende anche la popolarità dei mutui a tasso variabile che oggi incidono per il 5,3% della mortgage activity: sette giorni fa era il 5,6%.

A dicembre 2011, tra i mutuatari che hanno scelto di rifinanziare, il 56,6% delle domande è stata per prodotti a tasso fisso di 30 anni, e il 24,3% per mutui di 15 anni a tasso fisso.

I mutui trentennali a tasso fisso (fino a 417.500 dollari) presentano una media dei tassi di interesse pari al 4,11%, in aumento rispetto al 4,06% della settimana precedente, con LTV all’80%.

I tassi di interesse dei jumbo mutui a 30 anni a tasso fisso (oltre i 417.500 dollari) sono invece in leggerissimo calo e passano, mediamente, dal 4,40% al 4,39%, sempre per prodotti con LTV all’80%.

Aumentano i tassi dei mutui quindicinali a tasso fisso: dal 3,33% al 3,40% nella settimana chiusa il 20 gennaio (anche in questo caso LTV è all’80%).

Infine i tassi variabili restano invariati al 2,91%, per prodotti con LTV all’80%.

Domande di mutui in calo negli USA: -5%. I dati della MBA ultima modifica: 2012-01-27T16:27:45+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: