Ecobonus, Gibus sigla accordo con Banco Bpm per la cessione prosoluto dei crediti derivanti dallo sconto in fattura

Banco Bpm LogoGibus, il brand italiano del settore outdoor design di alta gamma, Pmi innovativa quotata su Aim Italia e fondata nel 1982, ha siglato una partnership con Banco Bpm per permettere ai propri clienti, in tutta Italia, di fruire dell’opzione sconto in fattura prevista per l’Ecobonus, in modo semplice e pratico

Da sempre tesa a proporre non solo le soluzioni più esclusive e avanzate, ma anche servizi d’eccellenza, Gibus ha scelto l’affidabilità e l’expertise di Banco Bpm per la gestione dei crediti fiscali derivanti dall’applicazione dello sconto in fattura. 

Questa possibilità, spiega una nota, si è aperta grazie al Decreto 34 “Rilancio” del 19 Maggio convertito con la legge n. 77 del 17 luglio 2020, di cui sono state pubblicate le linee guida dell’Agenzia delle Entrate l’8 Agosto 2020; tale Decreto ha reso possibile cedere il credito fiscale maturato attraverso l’Ecobonus (50% nel caso delle schermature solari) anche agli istituti bancari, permettendo di strutturare un flusso semplice ed efficace che consenta il passaggio del credito dal privato al rivenditore, per farlo poi confluire verso l’istituto finanziario.

Grazie a questa partnership, chi acquista una pergola o una tenda da sole potrà fruire dell’opzione sconto in Fattura 50% presso i rivenditori autorizzati Gibus che aderiscono all’iniziativa: potrà non pagare l’importo detraibile, cedendo il credito d’imposta al rivenditore, e l’intera pratica relativa allo sconto sarà gestita dall’azienda stessa che si occuperà di tutto il processo. 

“Siamo estremamente orgogliosi di annunciare questa partnership con Banco Bpm – ha dichiarato Gianfranco Bellin, presidente e amministratore delegato di Gibus -. La collaborazione con uno dei primari gruppi bancari nazionali permetterà a Gibus e a tutti i nostri rivenditori autorizzati di offrire un servizio eccellente, agevolando in maniera concreta e sostanziale tutti i clienti Gibus”.

“Banco Bpm è particolarmente soddisfatto di poter offrire ad un’azienda come Gibus, società quotata e tra le più dinamiche del nord est, il proprio supporto per introdurre, a favore dei propri clienti in tutta Italia, le agevolazioni previste dall’Ecobonus – ha aggiunto Leonardo Rigo, responsabile della Direzione Territoriale Verona e Nord Est di Banco Bpm -. L’aver messo a disposizione dell’Azienda un plafond per l’acquisto dei crediti fiscali rappresenta certamente, e in questo periodo storico più che mai, un tassello strategico non solo per Gibus ma anche per il nostro Istituto.  Banco Bpm è sempre disponibile e orgoglioso di poter mettere a disposizione la propria esperienza, volta ad assicurare alla clientela i servizi più aggiornati disponibili e di standard più elevato, anche per l’utilizzo dei crediti d’imposta. E nei confronti di aziende come Gibus, campioni nel loro particolare mercato, ci candidiamo ad essere banca di riferimento per accompagnarli nei loro percorsi di crescita aziendale”.