Enasarco, al via domande di contributi per l’aggiornamento professionale

Enasarco LogoDal 2 maggio gli iscritti all’Enasarco in regola con i requisiti possono prenotare un contributo per la partecipazione al corso da loro scelto a patto che l’ente sia accreditato al momento dell’iscrizione. Dal momento della prenotazione del contributo a quello dell’iscrizione al corso non dovranno passare più di 60 giorni, pena decadenza della domanda.

È possibile consultare l’elenco degli enti accreditati (tra cui figura anche SimplyBiz), aggiornato al 28 aprile sul sito dell’Enasarco.

Contributo per corsi di aggiornamento professionale

Che cos’è

È una nuova prestazione erogata dalla Fondazione Enasarco per garantire ai suoi iscritti un aggiornamento professionale.  Ogni anno vengono assegnati fino a 1.500 contributi, per una spesa complessiva massima di euro 1.500.000, ripartita su base regionale.

A chi spetta

Agli agenti in attività e ai soci illimitatamente responsabili di società di persone. 

Info utili

Tutte le richieste in eccedenza al numero o alla spesa ripartita su base regionale verranno valutate nei casi di rinuncia o mancanza dei requisiti nelle domande presentate in precedenza.

Per effettuare la domanda è necessario essere registrati all’area riservata in.enasarco.it.

Requisiti

Il contributo viene erogato in presenza di tutti i seguenti requisiti:

  • iscritti in attività: devono avere un’anzianità contributiva complessiva di almeno 12 trimestri, di cui 4 negli anni 2015 e 2016;
  • corsi di formazione: i corsi devono prevedere almeno 14 ore di formazione frontale, riguardare l’attività di agenzia (comunicazione ed empowerment personale, politiche di vendita, marketing, certificazione di qualità dell’agenzia, Programmazione Neuro-Linguistica, utilizzo di strumenti informatici inerenti le attività di ufficio e/o vendita, lingue straniere); l’agente deve aver frequentato in aula almeno il 75% delle ore di formazione in aula;
  • enti formatori: i corsi devono essere tenuti da aziende che si occupano di formazione, organismi di istruzione pubblica o parificata, già accreditati presso la Fondazione Enasarco; il bando (con le modalità e i requisiti) e il modulo per la richiesta di accreditamento delle aziende formatrici sono disponibili nel box in fondo alla pagina. 

Quanto spetta

Il contributo coprirà il 50% della spesa sostenuta dall’iscritto fino a un massimo di 1.000 euro annuo per partecipante, tenuto conto del costo massimo per un’ora di formazione di € 50,00. 

Come richiedere il contributo

Gli iscritti possono richiedere il contributo solo se frequenteranno un corso tenuto da un’azienda già accreditata presso la Fondazione Enasarco.
È possibile inviare la richiesta esclusivamente online, attraverso l’area riservata inEnasarco; non sono accettate domande presentate con altre modalità, ad esempio con raccomandata, o consegnate presso le nostre sedi o presso i patronati.

Documentazione

  • Alla presentazione della domanda (prenotazione) gli iscritti non dovranno allegare nessuna documentazione.
  • Entro i 60 giorni successivi alla richiesta online dovrà essere inviata la seguente documentazione, pena la decadenza della richiesta:
    • copia dell’attestato di iscrizione al corso, con la descrizione dettagliata del corso stesso
    • copia del documento di identità valido del richiedente.
  • Al momento della richiesta del contributo spesa:
    • copia dell’attestato di frequenza del corso, con l’indicazione dettagliate delle giornate di frequenza del corsista (ad eccezione degli organismi di istruzione pubblica o parificata)
    • copia del giustificativo della spesa sostenuta;
    • copia del documento di identità valido del richiedente.

Scadenza

L’inizio del corso oggetto della domanda è previsto entro 60 giorni dalla data di prenotazione; entro i 60 giorni successivi la richiesta, dovrà essere inviata la documentazione necessaria.

Enasarco, al via domande di contributi per l’aggiornamento professionale ultima modifica: 2017-05-11T11:00:14+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA