Enrico Quadri, amministratore delegato Casashare: “Grazie alla partnership con Credipass e alla tecnologia semplifichiamo il lavoro degli agenti immobiliari”

Quadri Casashare“Abbiamo iniziato la nostra attività da circa tre anni, quindi siamo ancora abbastanza giovani. Nell’ultimo anno abbiamo avuto una crescita su base annua del 22 per cento circa. Le utenze attive sono la momento 1.500, ma è necessario precisare che una singola utenza può fare riferimento a un numero anche elevato di agenti immobiliari. Gli annunci degli operatori immobiliari presenti sul portale sono passati da 1.900.000 del 2017 a 2.100.000. Si tratta di annunci univoci. Ciò vuol dire che se un soggetto pubblica lo stesso annuncio su più canali questo viene preso in considerazione solo una volta. A questi numeri si devono poi sommare altri 300.000 annunci provenienti da privati”. Quando fornisce i dati relativi all’attività di Casashare, l’amministratore delegato Enrico Quadri, non nasconde la propria soddisfazione. Con lui approfondiamo alcuni aspetti della nuova piattaforma e della nuova app presentati nei giorni scorsi a Roma da Casashare.

Nella vostra nuova piattaforma uno spazio importante è riservato alla partnership con Credipass. Come sta evolvendo il rapporto tra le due società?
Grazie alla collaborazione che abbiamo avviato possiamo contare su un flusso di dati estremamente interessanti che provengono da Credipass, che ci consentono di fornire agli agenti immobiliari informazioni utili e dettagliate. Questi dati, incrociati con altri, tra cui quelli dell’Omi (Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate, ndr), ci aiutano a monitorare l’andamento dei prezzi degli immobili nelle varie aree nel corso del tempo e a tenere sotto controllo i tempi medi di pubblicazione degli annunci relativi agli immobili (che possono essere venduti o ritirati dal mercato), nonché i prezzi delle compravendite concluse. Un dato particolarmente rilevante, che noi riusciamo a fornire agli agenti immobiliari, è quello relativo ai prezzi delle compravendite “a corpo”, che sono più precisi di quelli forniti dall’Omi, che tengono conto del valore al metro quadro di un immobile senza prendere in considerazione le pertinenze. Sempre tramite la collaborazione con Credipass, inoltre, l’agente può fornire al cliente un’ulteriore informazione, relativa alla rata di mutuo che lo stesso dovrà sostenere per acquistare l’immobile che desidera. Così, invece di limitarsi a indicare che un immobile costa, per esempio, 200.000 euro, si potrà già indicare l’ammontare della rata mensile, mettiamo 600 euro. E non finisce qui, perché il cliente che ritiene di procedere all’acquisto può decidere di prendere contatto con un agente Credipass per ottenere una pre-delibera reddituale relativa al mutuo.

Un altro strumento molto utile per gli agenti è rappresentato dalla vostra app…
È uno strumento veramente innovativo, che consente all’agente di ricevere ogni ora sul proprio cellulare aggiornamenti su tutti gli annunci che vengono pubblicati nella sua area di riferimento. L’agente può inoltre ottenere una comparazione immediata del prezzo di un determinato immobile rispetto a quelli che sono in vendita, con pari caratteristiche, nella stessa area. Infine l’operatore può far scaricare la app ai propri clienti, collegarsi con loro e comunicargli dati e informazioni, ad esempio che è stato messo in vendita un immobile con le caratteristiche richieste dal cliente stesso. Si tratta di un servizio molto utile, che favorisce la creazione di una relazione solida tra agente e cliente.

Su quali altri progetti siete al lavoro?
Nell’immediato le nostre energie saranno concentrate sull’allineamento di tutti i clienti alle novità del portale e della app. Oltre a questo siamo impegnati a semplificare e velocizzare un altro aspetto del lavoro degli agenti immobiliari, quello relativo alle verifiche catastali e urbanistiche degli immobili trattati. Hgroup, la holding che detiene Credipass e Casashare, ha costituito una società che si chiama Relabora, che in partnership con Cerved ha dato vita a un servizio chiamato “Verificasa”, veicolato anche attraverso Casashare. Attraverso “Verificasa” noi riusciamo a fornire al cliente, entro 7 giorno lavorativi, un insieme di documenti relativi a un determinato immobile, che rappresentano una sorta di “certificato di rogitabilità”. Ciò vuol dire avere la garanzia che quel determinato immobile è idoneo alla vendita, mettendosi al riparo da ogni eventuale rischio. Una parte del nostro lavoro nei prossimi mesi sarà appunto dedicata alla diffusione di questo utilissimo servizio. Come sempre il nostro intento è quello di agevolare il più possibile l’attività degli agenti immobiliari, aiutandoli nel loro lavoro quotidiano e aumentando costantemente la qualità e il numero di servizi che sono in grado di fornire ai propri clienti.

Enrico Quadri, amministratore delegato Casashare: “Grazie alla partnership con Credipass e alla tecnologia semplifichiamo il lavoro degli agenti immobiliari” ultima modifica: 2018-09-16T11:26:34+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: