Fabi, al via il 121esimo congresso nazionale

Fabi LogoLa Fabi ha annunciato che si rivolgerà alle autorità garanti competenti contro lo spot di una nota società di consulenza fiscale, perché ritenuto offensivo nei confronti della categoria dei dipendenti del credito.

Nella pubblicità compare un lavoratore bancario ritratto come un bandito, con volto coperto da passamontagna che incalza minacciosamente un imprenditore venuto in banca a chiedere un prestito.

Oltre ad annunciare ricorso il sindacato ha anche sollecitato l’Abi ad avviare un’azione penale nei confronti della società, che con il suo spot danneggerebbe non solo l’immagine dei lavoratori, ma anche quella degli istituti di credito.

A renderlo noto è stato Lando Maria Sileoni, segretario generale della Federazione, durante i lavori del 121esimo Consiglio nazionale della Fabi, in corsoa Roma fino al 30 aprile.

“Riteniamo questo spot un attacco intollerabile contro i lavoratori bancari, che quotidianamente mettono il loro impegno, la loro umanità e professionalità al servizio dei clienti. Chiediamo pertanto che lo spot venga sanzionato dalle autorità competenti. Invito a portare avanti un’iniziativa unitaria e una presa di posizione forte da parte di banche e di tutte le organizzazioni sindacali del credito contro questa campagna denigratoria”, ha spiegato Sileoni rivolgendosi al direttore generale di Abi Sabatini e ai segretari generali dei sindacati del credito presenti in sala.

Circa 2.000 i delegati sindacali che sono arrivati nella capitale per confrontarsi sull’ipotesi di contratto dei lavoratori bancari, siglata dai sindacati di categoria lo scorso 31 marzo.

“Un momento di confronto e discussione importante, questo 121esimo consiglio nazionale – sottolinea la Fabi in una nota – soprattutto in vista delle imminenti fusioni che interesseranno il settore, e che prelude all’inizio delle assemblee degli stessi lavoratori bancari, che partiranno dal 5 maggio e termineranno il 15 giugno. Durante le consultazioni che si svolgeranno in tutta Italia, i 309.000 lavoratori bancari italiani dovranno decidere se approvare o meno l’ipotesi di contratto firmata dai sindacati. Nel caso vincessero i no, il contratto sarà disapplicato”.

Fabi, al via il 121esimo congresso nazionale ultima modifica: 2015-04-29T09:52:08+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: