Fausto Giustetto, amministratore Novaria: “Ecco PrePef, il nostro nuovo strumento che offre risposte certe sull’esito delle pratiche da inviare agli intermediari”

9

Fausto Giustetto Novaria“Abbiamo creato uno strumento grazie al quale, partendo dall’inserimento di dati statici informativi di una determinata azienda, tratti da bilanci, visure e centrali rischi ed estrapolati tramite il codice fiscale dalle banche dati, come ad esempio il codice Ateco, riusciamo ad avere un’amplissima serie di informazioni, compresa la possibilità concreta di ottenere finanziamenti e prestiti da parte di decine di intermediari, bancari e non”. Fausto Giustetto, amministratore di Novaria, illustra nel dettaglio il funzionamento di questo innovativo sistema.

Come funziona esattamente il vostro PrePef?
Pef sta per pratica elettronica di fido. In estrema sintesi possiamo dire che nel corso del tempo Novaria è riuscita ad avere dagli intermediari i criteri assuntivi che utilizzano per l’erogazione dei finanziamenti. Su questa base abbiamo creato uno strumento informatico che consente di determinare se una specifica richiesta può essere presentata o meno a tali intermediari e anche di capire a quale tra di essi è meglio indirizzarla. Ciò implica ovviamente un considerevole risparmio di tempo ed energia, perché non è più necessario perdere ore e giorni per la presentazione di domande che poi vengono respinte. Tutto si risolvere con l’inserimento di alcuni dati che vengono elaborati dal nostro sistema. C’è un vero cambio di paradigma: non si presentano più pratiche senza sapere se la richiesta sarà bocciata o meno; al contrario si possono gestire in modo mirato e consapevole.

Può farci un esempio concreto?
Prendiamo il caso di un’azienda che realizza spot pubblicitari di alto livello e che vuole chiedere un prestito. Inseriamo i suoi dati e vediamo che dal suo codice Ateco risulta un’impresa commerciale. Il nostro strumento ci dice immediatamente quali intermediari possono accettare questa pratica e quali invece la respingerebbero perché, ad esempio, trattano solo imprese manifatturiere.

Quindi non ci sono margini di manovra?
In realtà, essendo il sistema intelligente, dei margini sono previsti: In un caso come quello appena esposto, ponendo che ci si trovi davanti a un’azienda dinamica e produttiva, la pratica potrà essere presentata a diversi intermediari a prescindere dal codice Ateco. Inoltre è importante sottolineare che il nostro strumento prende in considerazione anche i criteri assuntivi della finanza agevolata, indicando dopo il semplice inserimento dei dati a quali tipi di finanziamento ed agevolazione non è possibile accedere. Ad esempio le aziende commerciali sono spesso escluse proprio per la loro natura. Anche in questo caso il risparmio di tempo è notevole. E possiamo gestire anche pratiche indirizza al Mcc.

C’è però da dire che i criteri assuntivi per il credito cambiano molto di frequente…
È vero, infatti il loro aggiornamento richiederà un lavoro continuo. Che vale però la pena fare, dato il notevole vantaggio che offre. Anche per questo abbiamo deciso di coprire il nostro sistema con un copyright.