Fed, ancora tassi invariati

Federal Reserve Fed

La sede della Fed a Washington

“Il comitato si aspetta che le condizioni economiche si evolvano in modo tale da garantire l’aumento graduale dei tassi. È possibile che restino per un certo tempo sotto i livelli che si prevede prevalgano nel lungo periodo”. È quanto si legge in una nota del Fomc, Federal open market commettee, braccio di politica monetaria della Federal reserve, diffusa al termine della periodica riunione di due giorni.

“A breve”, informa ancora la nota, la banca centrale Usa inizierà la manovra per la riduzione del proprio bilancio, esploso a seguito della crisi a 4.500 miliardi di dollari.

Gli analisti sostengono che il processo di riduzione del bilancio possa iniziare già a settembre. “La Fed prevede di iniziare il programma di normalizzazione del bilancio relativamente presto, a patto che l’economia proceda come previsto”, si legge nel documento, che sottolinea che la ripresa procede e il mercato del lavoro si rafforza.

Resta però l’incognita inflazione.

Nella nota del Fomc si legge infatti che su base annuale, l’inflazione e la misura al netto dei prezzi di generi alimentari ed energetici “sono calati e stanno viaggiando sotto il 2%”, livello che corrisponde al target di crescita annua fissato dalla Fed. A metà giugno l’istituto guidato da Janet Yellen aveva sottolineato che l’inflazione era “recentemente calata”. Come il mese scorso, la banca centrale Usa ha confermato di “monitorare attentamente gli sviluppi dell’inflazione”.

Fed, ancora tassi invariati ultima modifica: 2017-07-27T17:26:02+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: