Fed: “Improbabile rialzo dei tassi di interesse a giugno”

Fed

La sede della Fed a Washington

È “improbabile” che “l’economia Usa mostri miglioramenti sufficienti a garantire un rialzo dei tassi di interesse a giugno”. È questa l’opinione della maggior parte dei membri del Fomc, secondo quanto si apprende dalle minute dell’ultimo direttivo di politica monetaria pubblicate dalla Federal reserve.

Gli esperti della banca centrale statunitense considerano “temporaneo” il rallentamento dell’economia del primo trimestre, registrando comunque una “accresciuta incertezza sulle prospettive economiche”, in parte collegata a fattori esterni come il rallentamento dell’economia cinese e le incertezze sul futuro della Grecia. Il direttivo della Fed è comunque convinto che, dopo la contrazione dei primi tre mesi, l’economia Usa tornerà a crescere a un ritmo moderato e l’inflazione riprenderà ad aumentare.

A preoccupare i vertici della Fed sono anche lo scarso impulso ai consumi determinato dal calo del prezzo del petrolio, rivelatosi inferiore alle aspettative, e la volatilità del mercato obbligazionario, che potrebbe determinare turbolenze simili a quelle avvenute ai tempi dell’annuncio del tapering, la graduale riduzione delle operazioni di acquisto di titoli.

Fed: “Improbabile rialzo dei tassi di interesse a giugno” ultima modifica: 2015-05-21T09:06:59+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: