Fed: “La normalizzazione dei tassi potrebbe portare a una maggiore volatilità finanziaria”

Janet Yellen

Janet Yellen, governatore della Fed

Un aumento dei tassi sarebbe “benvenuto”, in quanto segnale di buone condizioni di salute dell’economia. Ad affermarlo è stato William Dudley il presidente della Fed di New York.

Dudley ha spiegato che i tassi saranno aumentati probabilmente “a un certo punto del prossimo anno”, sottolineando che, a suo avviso, gli investitori stanno già scontando la manovra di politica monetaria restrittiva. Il numero uno della Fed di New York ha però avvertito che nel frattempo i mercati potrebbero essere colpiti dalla volatilità. Un avvertimento in tal senso è arrivato anche dalla numero uno della Fed, Janet Yellen, secondo cui “la normalizzazione potrebbe portare a una maggiore volatilità finanziaria”.

Nonostante la crescita media dei nuovi posti di lavoro negli ultimi 12 mesi sia stata di 222.000 unità, per gli esperti di economia Usa continua a generare qualche perplessità la bassa crescita dei salari, un elemento importante più volte richiamato dalla stessa Yellen come parametro per giudicare in salute il mercato del lavoro.

Sul fronte macro, l’attenzione si sposta alla prossima settimana quando saranno resi pubblici i dati sulle vendite al dettaglio del mese di ottobre, che contribuiscono al Pil dell’ultimo trimestre dell’anno.

Fed: “La normalizzazione dei tassi potrebbe portare a una maggiore volatilità finanziaria” ultima modifica: 2014-11-07T18:45:01+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: