Fed, Mester: “Necessari aumenti graduali”

Federal Reserve Fed

La sede della Fed a Washington

La Fed dovrà procedere ad “aumenti graduali dei tassi di interesse”, avviando a breve un processo di riduzione del proprio bilancio. È quanto dichiarato da Loretta Mester, presidente della Federal Reserve di Cleveland.

L’economista ha sottolineato che con gli incrementi progressivi “sarà meno probabile osservare un incremento immediato e considerevole nei rendimenti di lungo periodo, a seguito dell’annuncio e con l’inizio della realizzazione della manovra”.

Senza dubbio, ha precisato Mester “altri fattori, inclusa la discussione sul tetto del debito Usa, le tensioni geopolitiche e l’incertezza potrebbero influenzare i rendimenti dei Treasury di breve periodo”.

La Fed dovrebbe iniziare la riduzione del bilancio da 4.500 miliardi di dollari durante l’incontro in programma per il 19 e 20 settembre.

Per evitare che si verifichi nuovamente il problema del cosiddetto taper tantrum, che si determinò quando nel 2013 gli annunci della Fed innescarono una grande volatilità nei mercati, dando origine a un  picco dei rendimenti dei titoli di Stato Usa, la banca centrale statunitense ha precisato ripetutamente che il processo di revisione del bilancio sarà graduale e prevedibile.

Recentemente anche Lael Brainard, governatore della Fed di New York, ha sottolineato la necessità di essere cauti con l’aumento dei tassi.

Fed, Mester: “Necessari aumenti graduali” ultima modifica: 2017-09-09T09:50:36+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: