Fed: nessuno squilibrio sul mercato a causa dei tassi bassi

La Federal Reserve sembrerebbe orientata a ricominciare ad aumentare il costo del denaro non prima del 2015. Sono infatti 13, spiega una nota, i membri del Fomc, il Federal open market committe, che preferirebbero effettuare il primo rialzo dei tassi tra tre anni, mentre uno solo desidererebbe un ritocco non prima del 2016. Una tabella di marcia coerente con l’obiettivo della Fed di mantenere i tassi ai minimi storici fintantoché la disoccupazione non scenderà sotto la soglia del 6,5%.

Secondo l’istituto, negli Stati Uniti si sta assistendo “a un ritorno a una crescita economica moderata dopo la pausa dell’anno scorso”, sebbene restino “rischi per l’economia”. Per questo ragione la Fed intende continuare con le misure di stimolo all’economia, in particolare con l’acquisto di titoli garantiti da mutui per 40 miliardi di dollari al mese e di titoli di stato per 45 miliardi di dollari.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Fed: nessuno squilibrio sul mercato a causa dei tassi bassi ultima modifica: 2013-04-11T20:01:29+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: