Fed: “Opportuno attendere per aumento dei tassi”

Fed

La sede della Fed a Washington

La Federal reserve ha stabilito di non alzare i tassi di interesse in occasione dell’incontro di settembre del Federal open market committee (Fomc), braccio operativo dell’istituto, perché il rallentamento dell’economia mondiale ha reso “opportuno attendere” un momento migliore. A rivelarlo sono di verbali della riunione tenuta dal Fomc il 16 e il 17 settembre.

Dal documento emergono timori da parte di molti membri del comitato in merito all’impatto del rallentamento della crescita economica della Cina sugli Usa, al rafforzamento del dollaro, citato ben 25 volte nelle minute, e al calo dell’inflazione, prevista sotto il 2% entro la fine del 2018. Numerosi componenti dell’organo “hanno riconosciuto che i recenti sviluppi globali economici e finanziari possano aver accresciuto i rischi di un calo dell’attività economica in una certa misura”.

In questo contesto la maggioranza dei membri del Fomc si aspetta che “le condizioni per una stabilizzazione politica siano rispettate o che lo saranno entro fine anno”, alcuni non ne sono così sicuri. Secondo questi ultimi, indicano i verbali, “sebbene possa essere vicino il momento di una normalizzazione politica, sarebbe adeguato attendere per ottenere maggiori informazioni” sul mercato del lavoro al fine di confermare che “le prospettive della crescita economica non siano peggiorate sensibilmente”.

Dopo aver valutato le prospettive dell’attività economica, del mercato del lavoro e dell’inflazione e dopo aver valutato le incertezze legate alle prospettive, tutti i componenti del comitato “ad eccezione di uno, hanno concluso che, sebbene l’economia americana si sia rafforzata, le condizioni dell’economia non legittimavano un aumento nella gamma dei target per i tassi Fed fund nell’incontro”.
Fed: “Opportuno attendere per aumento dei tassi” ultima modifica: 2015-10-09T12:31:43+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: