Federal reserve: “L’aumento dei tassi non coglierà di sorpresa i mercati”

Fed

La sede della Fed a Washington

Le previsioni sull’andamento dell’economia restano incerte e conseguentemente non vi possono ancora essere sicurezze sul momento esatto in cui la Federal reserve procederà al primo rialzo dei tassi.

A sottolinearlo è stato il presidente della Fed di New York, William Dudley nel corso di un intervento tenuto a Zurigo in occasione di un meeting sul Sistema monetario internazionale. Dudley ha sottolineato che il rialzo dei tassi si verificherà, come già più volte ribadito, quando verranno centrati i target su lavoro e inflazione e che in ogni caso la manovra non coglierà di sorpresa i mercati.

“Siamo consapevoli degli effetti globali della politica della Fed, data la centralità degli Stati Uniti nel sistema finanziario globale e lo status del dollaro come valuta di riserva globale”, ha spiegato l’economista, aggiungendo che sarebbe ingenuo credere che la stretta della banca entrale statunitense non avrà ripercussioni nel momento stesso in cui sarà attuata ma assicurando che l’istituto ha sempre tenuto e continuerà a tenere conto degli effetti che tali movimenti hanno sul resto delle economie, in termini di flussi di capitali, tassi di cambio e prezzi degli asset finanziari.

Federal reserve: “L’aumento dei tassi non coglierà di sorpresa i mercati” ultima modifica: 2015-05-14T12:54:18+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: