Fiabci Italia sarà presente al Mipim di Cannes

Fiabci Italia, il ramo italiano di Fiabci, sceglie il Mipim di Cannes come prossima vetrina internazionale.
Al Palais des Festivals, dall’8 all’11 marzo, Fiabci Italia sarà presente all’interno dello stand di Fiabci International e tutti gli operatori del real estate italiano potranno partecipare ai momenti di incontro organizzati dalla federazione e a condividere i contenuti del grande convegno internazionale Fiabci del 10 marzo.

Con sessanta paesi membri rappresentati, una storia che ha effettuato il giro di boa dei sessant’anni, 3.200 soci individuali, cento associazioni nazionali di categoria aderenti, accesso a oltre un milione e mezzo di potenziali contatti in tutto il mondo, Fiabci è senza dubbio l’associazione immobiliare internazionale più diffusa nel globo. Una realtà che in Italia è presente sin dal 1977 e che dal 2010 ha un nuovo presidente: Giancarlo Bracco, che affianca il presidente mondiale Enrico Campagnoli. Un’accoppiata totalmente italiana, dunque, con importanti obiettivi di espansione e concrete opportunità di business, oltre che di scambio culturale. FIABCI garantisce ai suoi membri la possibilità di incrementare le opportunità di new business sia in Italia sia su scala internazionale rappresentando in questo senso una vera “chiave di accesso” al mercato globale.

Il Mipim è il principale forum internazionale della proprietà nonché del mercato immobiliare mondiale. Una piattaforma esclusiva che riunisce le migliori professionalità dei vari settori del real estate: investitori, gruppi alberghieri, retailers, utenti finali, architetti, associazioni, federazioni e università. Mipim forgia il futuro del mercato della proprietà, in crescente espansione e di importanza strutturale per il patrimonio familiare italiano e internazionale. Nel 2010 il Mipim ha registrato 17mila partecipanti in quattro giorni, 4.000 investitori ed utenti finali, 1.700 aziende espositrici, 80 paesi rappresentati, 400 giornalisti da tutto il mondo.

Durante la manifestazione Fiabci organizzerà ogni giorno presso il proprio stand, punto di riferimento e incontro di tutti gli associati internazionali FIABCI che parteciperanno al MIPIM, dei Business Matching Meeting e momenti di presentazione delle novità 2011, mettendo in particolare evidenza le iniziative in corso sul fronte della valorizzazione giovanile (Fiabci giovani), le azioni intraprese insieme all’Onu, la chance di formazione a tutti i livelli, la possibilità unica della sua rete di networking e il Prix d’Excellence.

Il presidente italiano, Giancarlo Bracco, interverrà ai vari momenti di condivisione e parteciperà al convegno promosso da Fiabci nel corso del Mipim.  Il convegno si terrà il 10 marzo dalle 14.00 alle 17.00 e avrà come titolo: “Unece policy framework for sustainable real estate markets: lessons from country pilot cases and the way ahead”. Parleranno, tra gli altri, Paola Deda delle Nazioni Unite, Enrico Campagnoli (presidente mondiale Fiabci), Giampiero Bambagioni (Nazioni Unite), i rappresentanti nazionali di diversi paesi europei e Mohammed Twaijri, della Arab League for Economic and social Affairs.

Nel corso del convegno verranno esaminate e discusse le azioni intraprese da Fiabci in diversi Stati europei per arginare la grave crisi del 2010 e affiancare la Commissione Economica dell’Onu nell’affrontare le tematiche del real estate in un’ottica di sostenibilità ed eticità. In particolare ci si soffermerà su un importantissimo progetto pilota promosso da UNECE e FIABCI, che lo scorso 18 giugno 2010 a Kyiv ha sancito il documento dei dieci principi fondamentali per lo sviluppo del mercato del real estate in Ucraina.

Verranno anche affrontate le prossime questioni sul tavolo del Real Estate Market Advisory Group dell’Onu, temi di interesse attuale come l’introduzione di rating nel settore immobiliare, la valutazione degli investimenti eco-sostenibili, il social housing e la politica del territorio.

Fiabci Italia sarà presente al Mipim di Cannes ultima modifica: 2011-02-21T07:41:40+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: