Fiaip, al via accordo con Whuis

50

Fiaip LogoFiaip, Federazione italiana degli agenti immobiliari professionali, ha ufficializzato oggi una partnership con Whuis, il primo sito italiano che permette di misurare online l’attendibilità di una persona o un’azienda in modo innovativo, per educare le agenzie a utilizzare i nuovi strumenti tecnologici messi a disposizione per ottenere una corretta valutazione dell’affidabilità di persone fisiche e giuridiche.

Il progetto di partnership ha l’obiettivo di diffondere in Italia la cultura in ambito di valutazioni patrimoniali e finanziarie.

Le agenzie immobiliari sono abituate a fare valutazioni dei clienti attraverso report cartacei spesso costosi, lenti e difficili da interpretare – ha dichiarato Daniele Mancini, ceo di Go Next Group e fondatore di Whuis.com -. Attraverso la tecnologia dobbiamo aiutare gli agenti immobiliari nel fare una valutazione dei clienti e dei prospect più veloce ed efficiente, così da renderli più efficaci nella scelta del giusto cliente e nello sfruttare meglio il loro prezioso tempo. Un cliente prospect potrebbe dichiarare cariche societarie, patrimoni immobiliari e partecipazioni non veritieri, una verifica con la nostra piattaforma offre all’agente una valutazione oggettiva in modo semplice e immediato”.

Il nuovo progetto di partneship con Whuis – ha aggiunto Gian Battista Baccarini, presidente nazionale della Fiaip – guarda al futuro e si integra con l’attività di mediazione dei professionisti Fiaip e con la metodologia comune di lavoro per agenti immobiliari UnaFiaip. La piattaforma Whuis aiuterà gli agenti immobiliari Fiaip e le agenzie multidisciplinari a prevenire eventuali truffe immobiliari. Attraverso l’incrocio di dati di persone e aziende, sarà possibile valutare a monte l’affidabilità di chi entra in agenzia, supportando così in ogni fase la clientela in una trattativa immobiliare”.

La partnership tra Fiaip e Whuis ha l’obiettivo di formare gli agenti immobiliari professionali all’utilizzo di nuovi strumenti sempre più in evoluzione, che permettono una corretta valutazione dei clienti e, quindi, di garantire la trasparenza dell’interlocutore e la qualità della relazione, sia online che offline. Inoltre, grazie all’app per iOS e Android lanciata da Whuis, l’agente immobiliare potrà effettuare ricerche anche all’esterno dell’agenzia, in qualsiasi luogo e momento, per verificare possibili venditori, acquirenti e affittuari (un modo alternativo di “fare notizia”): tramite un semplice motore di ricerca e una sola interrogazione è possibile visualizzare, incrociando dati patrimoniali, finanziari e catastali, le eventuali negatività̀ come protesti e pregiudizievoli ed altre informazioni fondamentali per capire l’affidabilità̀ della persona, sia fisica che giuridica.