Fiaip Bergamo, per l’iscrizione alla Camera di Commercio non cambiano requisiti per gli agenti immobiliari

La Camera di Commercio di Bergamo ha emanato una circolare per chiarire le modalità di iscrizione degli agenti immobiliari al Registro imprese, dopo la recente abolizione del Ruolo mediatori in attuazione della Direttiva 2006/123/CE (Bolkestein).

{jcomments on}Fino all’emanazione del decreto ministeriale di attuazione, entro 180 giorni dalla data della nuova legge (8 maggio), rimane in vigore il Ruolo degli agenti di affari in mediazione. A regime invece il Ruolo sarà sostituito dall’iscrizione dell’agente immobiliare direttamente al Registro imprese e al REA. Per il periodo transitorio le procedure da seguire per coloro che intendono ottenere il riconoscimento dei requisiti per l’esercizio dell’attività di agente di affari in mediazione con la conseguente iscrizione al Ruolo sono:

  • presentazione della dichiarazione di inizio attività all’Ufficio REC Albi e Ruoli, che provvederà alla verifica dei requisiti secondo le consuete modalità;
  • iscrizione nel Ruolo con assegnazione del numero di iscrizione;
  • invio della notifica di iscrizione, con la quale il mediatore potrà immediatamente iscriversi al Registro delle Imprese.

Fiaip Bergamo ringrazia Emanuele Prati, segretario generale della Camera di Commercio, e Giovanna Bolis, responsabile ufficio Albi e ruoli – commenta Giuliano Olivati, presidente provinciale Fiaip – per aver chiarito che rimangono invariati i requisiti, gli obblighi e i divieti dell’agente immobiliare. Anche dopo l’abolizione del Ruolo agenti immobiliari restano quindi i requisiti professionali, diploma di scuola media superiore, corso con piano di studi regionale ed esame abilitante tenuto dalla Camera di Commercio, così come l’obbligo di polizza assicurativa RC rischi professionali, l’incompatibilità con altre professioni o attività imprenditoriali, l’obbligo di deposito dei formulari, i requisiti di onorabilità e tutto quanto stabilito dalla legge 39/89 e 57/01. Oltre al fatto di averci consultato per l’elaborazione delle procedure è apprezzabile che la Camera di Commercio intenda mantenere a regime una linea prudenziale di verifica dei requisiti professionali di chi vuole aprire un’agenzia immobiliare. Auspichiamo che la Camera di Commercio – conclude Olivati – possa continuare a svolgere la sua funzione di vigilanza e regolazione del mercato dell’intermediazione immobiliare, di concerto con la Federazione degli agenti immobiliari professionali”.

Fiaip Bergamo, per l’iscrizione alla Camera di Commercio non cambiano requisiti per gli agenti immobiliari ultima modifica: 2010-06-06T09:03:07+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: