Fiaip: “Nella bozza programmatica M5s-Pd mancano interventi per il settore immobiliare”

27

Fiaip Logo“Il mercato immobiliare è il grande assente all’interno dei 26 punti della bozza programmatica a cui lavorano M5s e Pd. Ancora una volta, pur rappresentando il 20% del Pil, il settore non è nemmeno citato, facciamo appello alle forze politiche che si stanno apprestando a governare l’Italia, perché possano valutare attentamente le politiche messe in campo da tutti i Paesi Europei nei confronti dell’immobiliare, politiche che hanno permesso a Spagna, Francia e financo alla Grecia di aumentare le percentuali del loro prodotto interno lordo. Ogni economista alle prime armi sa bene che edilizia e immobiliare sono settori anticiclici che non decentrano le loro produzioni. Dal 2011 (Governo Monti) la casa è stata usata come bancomat da tutti i governi che via via si sono succeduti, se veramente si vuole dare una svolta all’economia Italiana favorendo la crescita, si pensi a come eliminare o quanto meno abbassare i 23 miliardi di tassa patrimoniale che vengono pagati ogni anno dagli Italiani proprietari di casa”. A dichiararlo è il presidente nazionale della Fiaip, Gian Battista Baccarini, commentando i 26 punti della bozza di  programma M5s-Pd pubblicata sul blog del Movimento 5 Stelle che riassumono le linee programmatiche che il presidente del consiglio incaricato Conte sta in queste ore integrando e definendo.