Fiaip, Baccarini: “Necessario estendere la cedolare secca agli affitti non abitativi”

Fiaip Logo“Il comparto delle locazioni commerciali è ormai allo stremo e gli investitori si sono allontanati da tempo da questo tipo di investimento, per questo motivo Fiaip ritiene che il governo non possa perdere l’opportunità di inserire la norma all’interno della legge di stabilità”. Così la Federazione italiana agenti immobiliari professionali in una nota.

“Estendere la cedolare secca anche agli affitti non abitativi è una scelta necessaria per ridare fiato al mercato dei locali commerciali e promuovere gli investimenti in questo settore – ha dichiarato il presidente nazionale Fiaip Gian Battista Baccarini -. Da anni sosteniamo che l’applicazione della cedolare secca avrebbe comportato benefici sia in termine di lotta alle sacche di evasione sia alla piccola proprietà immobiliare. Oggi grazie alla ricerca effettuata da Confedilizia possiamo affermare che l’introduzione della cedolare ha realmente contribuito alla crescita del mercato delle locazioni”.

Dopo essersi battuta per l’applicazione della cedolare secca per i contratti d’affitto a uso abitativo per le persone fisiche, Fiaip  persegue da anni l’estensione della misura al settore terziario, insieme alla liberalizzazione delle durate dei contratti commerciali, oggi ancora vincolati ad un minimo di sei anni.

Fiaip, Baccarini: “Necessario estendere la cedolare secca agli affitti non abitativi” ultima modifica: 2017-10-04T12:02:31+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: