Fiaip, Righi: “Il provvedimento non stravolge l’attività di agenti immobiliari e mediatori creditizi”

Tra le principali novità apportate al D.Lgs. 141/2010 c’è il rinvio al più tardi al 31 dicembre 2011 del termine ultimo entro cui dovranno essere adottate le disposizioni attuative della riforma degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e costituito l’Organismo di controllo.

Il presidente Nazionale Fiaip Paolo Righi dichiara come: “Avere ancora più tempo per adeguarsi a quanto previsto dalla riforma del credito al consumo, e prevedere strumenti di controllo più efficaci e maggiore trasparenza a tutela dei consumatori era quanto Fiaip chiedeva alle istituzioni e ai dicasteri competenti da alcuni mesi”.

La nuova normativa di recepimento della direttiva europea 2008/48 (decreto legislativo n. 141 del 2010) in materia di contratti di credito ai consumatori rimodula la disciplina dell’attività consentendo l’operatività solo ai soggetti che assicurino affidabilità, trasparenza e correttezza.

I mediatori creditizi potranno operare normalmente durante il periodo transitorio – dichiara il vice presidente Nazionale con delega alla Mediazione Creditizia Samuele Lupidiì fin tanto che non verrà costituito l’Organismo di Controllo, previsto entro la fine del 2011. Il testo prevede, inoltre, gli obblighi di aggiornamento professionale non solo per gli agenti in attività finanziaria, ma anche per i mediatori creditizi, così come auspicato dalla Federazione”.

Il presidente Nazionale Fiaip invita quindi tutti gli agenti immobiliari e i mediatori creditizi associati alla Federazione a continuare come sempre la propria attività e ribadisce come la Federazione aggiornerà gli associati su ulteriori novità previste dal provvedimento.

Fiaip, Righi: “Il provvedimento non stravolge l’attività di agenti immobiliari e mediatori creditizi” ultima modifica: 2010-12-20T17:51:26+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: