Fiaip, subito la cedolare secca

{jcomments on}La Federazione italiana degli agenti immobiliari professionali è contraria ad ogni ulteriore aggravio di imposte sugli immobili, e ormai da alcuni anni si batte insieme a molte organizzazioni del settore immobiliare, affinché si possa introdurre l’imposta sostitutiva al 20% sui redditi da locazione, ed intervenire sulla materia dell’emergenza abitativa, per venire incontro alle esigenze dei ceti meno abbienti, e di chi invece potrebbe beneficiare dell’imposta sostitutiva per i redditi da locazione.

Assoggettare il canone di locazione ad una imposta sostitutiva della stessa tassazione sui redditi e delle relative addizionali nella misura del 20 per cento – dichiara il presidente nazionale Fiaip, Paolo Righi può rispondere subito alle esigenze abitative delle famiglie e rilanciare così il mercato degli affitti, oltre a combattere l’abusivismo e le locazioni in nero”.

Fiaip condivide l’appello lanciato dalla Confedilizia ed altre associazioni di settore, in quanto la stessa introduzione dell’imposta sostitutiva al 20% sui redditi che derivano dai canoni da locazione può portare quasi tre miliardi di gettito nelle casse dello Stato.

Fiaip, subito la cedolare secca ultima modifica: 2010-06-24T15:37:37+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: