Fidindustria Emilia Romagna: la Banca d’Italia impone il divieto di intraprendere nuove operazioi

“Tenuto conto del grave e perdurante deficit patrimoniale, della consistente esposizione al rischio di credito e dell’incapacità del reddito di fronteggiare le rilevanti perdite connesse al  significativo deterioramento del portafoglio nonché dell’impatto delle menzionate carenze sullo svolgimento dell’attività secondo i principi di sana e prudente gestione”, si può leggere nel Bollettino,  “con delibera del Direttorio n. 40 del 22.1.2013, è stato imposto a Fidindustria Emilia Romagna s.c., in via d’urgenza e con efficacia immediata, il divieto di intraprendere nuove operazioni ai sensi dell’art. 107, comma 4 bis del D.Lgs. 385/93”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Fidindustria Emilia Romagna: la Banca d’Italia impone il divieto di intraprendere nuove operazioi ultima modifica: 2013-02-22T08:39:52+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: