Fiditalia: le rate del finanziamento ora si pagano anche nei Punti SisalPay

Fiditalia LogoFiditalia ha sottoscritto un accordo con il Gruppo Sisal, storica impresa italiana che, attraverso il brand SisalPay, è tra i leader nel mercato dei servizi di pagamento. Le rate dei finanziamenti Fiditalia potranno essere così pagate anche presso gli oltre 40.000 punti SisalPay tra bar, tabacchi e edicole diffusi in maniera capillare su tutto il territorio italiano.

Con questo accordo, spiega una nota, l’azienda si propone di agevolare la gestione dei pagamenti alla propria clientela offrendo maggiore flessibilità in termini di orario e prossimità: i Clienti Fiditalia potranno infatti rivolgersi al punto SisalPay più vicino, 7 giorni su 7 e in qualsiasi orario d’apertura del punto vendita medesimo. Sarà sufficiente presentare al Rivenditore il bollettino postale: l’operazione si
concluderà in pochi secondi. Il pagamento potrà essere effettuato in contanti o con carte di pagamento. Il servizio è inoltre disponibile anche su app e sito SisalPay.

Fiditalia (Gruppo Société Générale) è una delle principali società italiane di credito al consumo, settore in cui opera da oltre trentacinque anni. Offre soluzioni finanziarie personalizzate e concede credito attraverso: finanziamenti finalizzati all’acquisto di auto e motoveicoli ed erogati presso i concessionari convenzionati, finanziamenti finalizzati all’acquisto di beni e servizi ed erogati presso i punti vendita convenzionati, leasing finanziario concesso a società e liberi professionisti, carte di credito, prestiti personali, cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Fiditalia occupa un posto di rilievo in tutte le categorie merceologiche ed è presente su tutto il territorio nazionale con una rete commerciale costituita da 11 Aree Territoriali e 130 Agenzie. Fiditalia conta circa 1 milioni di clienti attivi.

Fiditalia: le rate del finanziamento ora si pagano anche nei Punti SisalPay ultima modifica: 2018-03-28T15:33:24+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: