Fimaa: consiglio nazionale il 12 e il 13 aprile a Lucca

42

Fimaa LogoSi svolgeranno a Lucca, venerdì 12 e sabato 13 aprile, la giunta esecutiva e il consiglio nazionale della Fimaa, Federazione italiana mediatori agenti d’affari, aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia.

La due giorni avrà luogo nella sede della Confcommercio di Lucca & Massa Carrara, nel cuore del centro storico della cittadina, e vedrà la partecipazione dei vertici della Federazione nazionale e di 40 colleghi in rappresentanza delle Fimaa territoriali di tutta Italia.

Tanti gli argomenti all’ordine del giorno che vedranno impegnati i componenti di Giunta e Consiglio nazionale Fimaa, tra cui gli ultimi aggiornamenti sui lavori parlamentari in merito al Ddl europea 2018, in esame al Senato, il cui articolo 2 modificherà la norma sull’incompatibilità per chi svolge la professione di agente immobiliare; le nuove modalità di sostegno del Nazionale per le attività sindacali e formative dei territori Fimaa; le ultime novità sulle attività della Consulta interassociativa dell’intermediazione, che anche per il 2019 vede Fimaa al coordinamento con il presidente nazionale Santino Taverna.

Il presidente Fimaa Lucca & Massa Carrara, Alessandro Gabriele“L’articolazione territoriale di Lucca e Massa Carrara conta più di 360 imprese della mediazione associate, sesti su base nazionale. Si tratta di un numero in aumento, grazie alla qualità dei nostri servizi ed alla presenza di una segreteria interamente dedicata ai colleghi mediatori. La scelta di Lucca per i lavori di Giunta e Consiglio nazionale mi rende orgoglioso anche perché testimonia la vivacità del nostro sindacato e la qualità del lavoro dei nostri associati: questo Consiglio deve quindi rappresentare un motivo di vanto per tutti i mediatori di Lucca e Massa Cararra e fungere da ulteriore stimolo a fare ancora meglio, per garantire i clienti e i consumatori che cercano mediatori sempre più affidabili e preparati per i loro immobili”.

Il presidente nazionale Fimaa, Santino Taverna: “Fimaa è la più grande Associazione del settore dell’intermediazione in Italia, con più di 12mila imprese associate per un totale di oltre 40mila addetti. È anche la prima Associazione di categoria dei mediatori nata in Italia subito dopo la guerra, nel 1945, con il Caam Milano fin da subito aderente a Confcommercio. Siamo orgogliosi della nostra storia, che è la storia della mediazione in Italia fin dalla prima legge che ha regolamentato l’accesso alla professione. Tuttora siamo impegnati nella tutela delle categorie dei mediatori immobiliari, merceologici e creditizi dialogando attivamente con le istituzioni, tenendo fermo l’obiettivo di finalizzare servizi in grado di rispondere alle mutate esigenze del mercato e dei consumatori”.