Fimaa, Osservatorio 2012 del mercato immobiliare della regione Friuli Venezia Giulia

In occasione della presentazione del nuovo “Osservatorio del Mercato Immobiliare”, è stata presentata l’edizione 2012 dell’Osservatorio del mercato Immobiliare del Friuli Venezia Giulia, pubblicazione curata dalla Fimaa Regionale (Federazione Italiana Mediatori d’ Affari).
Con questa quinta edizione dell’Osservatorio, divenuto ormai un riferimento importante per tutto il comparto immobiliare della regione si è voluto allargare il panorama con un confronto anche con i valori immobiliari dei Paesi limitrofi quali Austria, Croazia e Slovenia, facendo anche il punto sulla differenza tra le legislazioni e fiscalità vigenti al fine di avere un’informazione completa su un’area che trova sempre maggiori interessi comuni. Il Presidente Regionale Fimaa Friuli Venezia Giulia Andrea Oliva ha dichiarato: “Il mercato che si sta delineando di acquirenti stranieri è oggi un punto da cui ripartire con nuove idee ed energie che ci deve far uscire da una situazione di stallo che si è creata in Italia. I problemi da affrontare sono molteplici a partire dalla capacità di finanziamento degli stranieri per l’acquisto di immobili in Italia, sino alla semplice predisposizione contrattualistica, ma nella situazione attuale è realmente necessaria un’ apertura internazionale”.

Una parte della giornata è stato dedicato alle attività di Fimaa Donna che ha sostenuto con forza questo progetto. La coordinatrice nazionale del Gruppo Donne Imprenditrici Fimaa Anna Maria Beatrici ha affermato: “Un primo traguardo di grande rilevanza non solo per i relatori e i temi trattati, ma anche per le attività future che potremmo portare avanti. In tale prospettiva, iniziative come questa rappresentano importanti opportunità di crescita pienamente coerenti rispetto all’intendimento di Fimaa Donne, la conoscenza dei mercati è un imperativo  prioritario per le aziende di qualsiasi dimensioni, dalla micro impresa , alla grande azienda”.

Due eventi importanti che hanno permesso di sviluppare un fondamentale confronto con il progetto futuro di una programmazione più ampia.

Il presidente Fimaa Valerio Angeletti commenta: “Questa continua incertezza dell’economia italiana, sta ponendo ulteriori freni a chi dall’estero pone lo sguardo sul mercato immobiliare italiano. L’investitore straniero continua a essere convinto che investire nel nostro Paese possa essere un’ottima opportunità, tuttavia non riesce a superare le remore dovute alla mancanza di certezze delle nostre norme acuito da una difficoltà di accesso al credito e da una tassazione sempre crescente. Per cui credo sia estremamente importante e significativo che ci siano eventi come quello di Trieste che testimoniano la vivacità nei mercati transfrontalieri della Slovenia, Austria e Croazia, che potranno rappresentare mercati allettanti per gli investitori nel prossimo futuro”.

Fimaa, Osservatorio 2012 del mercato immobiliare della regione Friuli Venezia Giulia ultima modifica: 2012-04-11T20:18:31+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: