Fimaa, proseguono le incertezze per il mondo dei mediatori creditizi

 

 

Aspetti emersi anche nel corso del recente “Leadership Forum Summer Edition” promosso da SimplyBiz e da MFC e che saranno ripresi nel corso del SimplyBiz Summit (evento a porte chiuse che verrà ripreso integralmente sul mensile di ottobre) in programma per il prossimo 13 settembre. al Summit parteciperanno tutte le rappresentanze delle autorità pubbliche, delle associazioni e sindacali, oltre a opinion leader della Consulenza Creditizia (Mef, Abi, Adiconsum, Afin, Anama, Assilea, Assocred, Assofin, Assomea, Assoprofessional, Fenamec, Fiaip, Fimaa, Fimec, R12 Uilca, Simedia e Ufi, oltre a Andrea Ciani e Severino Oliva).

“La nostra organizzazione era fermamente contraria al 141– dice Rossano Asciolla, segretario generale Fimaa – e altrettanto contraria dell’entrata in vigore era Confcommercio. Questo provvedimento, qualora non esca un nuovo provvedimento correttivo, ha realizzato nel nostro Paese il più grande licenziamento collettivo, perché si manderanno a casa 50mila persone, dei 126mila iscritti all’UIF. Fimaa è preoccupata per i propri associati e ha costruito una società a sostegno degli operatori per entrare con forza nel mercato e sostenere i grossi cambiamenti che stiamo vivendo“.

Con questo decreto cambierà il modello di relazione dell’agenzia immobiliare rispetto ai mediatori creditizi – aggiunge il presidente di MedioFimaa Mauro Danielli, società della Federazione che si occupa dei servizi finanziari – l’agenzia sarà in contatto non più con la banca ma con il mediatore creditizio“.

 

Fimaa, proseguono le incertezze per il mondo dei mediatori creditizi ultima modifica: 2011-09-09T10:24:52+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: