Finanza, Quixa: per i giovani il futuro è nelle app

Per i giovani la finanza si traduce quasi sempre in una app: è quanto rileva l’indagine “Stetoscopio – Il sentire degli assicurati italiani”, promossa dalla compagnia assicurativa online Quixa e condotta dall’istituto di ricerca Mps Evolving Marketing Research.

Ben il 60,5% degli intervistati fra i 25 e i 34 anni dichiara di utilizzare almeno un’applicazione per smartphone o tablet per la gestione del conto corrente, dell’assicurazione o di altri servizi finanziari. Anche quelli che non usano App sarebbero propensi a farlo, se banche e compagnie assicurative riuscissero a intercettare davvero le loro necessità: il 73% dei giovani che non usufruisce di applicazioni finanziarie, infatti, le evita perché trova che le funzionalità proposte non siano abbastanza utili.

Quando si parla di assicurazioni, in particolare, cosa chiede l’utente del futuro a una app? Innanzitutto di semplificare la gestione della polizza e di ricevere un aiuto rapido e puntuale quando occorre. Circa l’83% dei giovani italiani vorrebbe che un’applicazione ricordasse loro la scadenza dell’assicurazione, permettesse di verificare la ricezione dei documenti inviati, segnalasse promozioni e informazioni utili. Quasi l’82% trova essenziale avere la possibilità di chiamare soccorso e ricevere assistenza immediata in caso di necessità. Al terzo posto tra le funzioni più apprezzate c’è la gestione dei sinistri: oltre il 75% vorrebbe avere l’opportunità di effettuare la denuncia e seguire l’iter direttamente dallo smartphone. Il contatto con il servizio clienti è una funzione apprezzata dal 73% degli intervistati. Infine, interessa a un giovane italiano su due l’acquisto della polizza via app. 

È proprio per rispondere alle esigenze del consumatore del futuro che è stata sviluppata Quixa app, l’applicazione gratuita con la quale Quixa vuole garantire ai propri assicurati la più completa assistenza e autonomia anche da mobile. Disponibile gratuitamente sia per sistemi operativi iOS che Android, offre tutte le funzionalità in grado di facilitare la vita dell’assicurato non solo nella gestione della polizza ma soprattutto nel momento del bisogno.

Oltre a fornire tutti i contatti utili del servizio clienti, consente infatti di richiedere velocemente l’assistenza del soccorso stradale rilevando con precisione la posizione dell’assicurato grazie alla geo-localizzazione. In caso di necessità, è possibile trovare la carrozzeria o il centro cristalli più vicino.

Anche la gestione del sinistro diventa più semplice. La denuncia può essere effettuata dallo smartphone allegando direttamente la constatazione amichevole con una foto. La app permette anche di verificare in ogni momento lo stato del sinistro.

Quixa app permette di avere sempre a portata di mano tutti i documenti di polizza: sarà facile così mostrare il certificato di assicurazione in caso di controlli, come previsto a seguito della dematerializzazione del tagliandino.

Infine la app permette di finalizzare la polizza comodamente dal proprio smartphone, grazie al caricamento dei documenti necessari con una semplice foto e alla firma elettronica.

Finanza, Quixa: per i giovani il futuro è nelle app ultima modifica: 2017-02-15T17:59:45+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: