Finetica Onlus, sottoscritta convenzione con Banca Popolare del Mediterraneo

Finetica LogoL’Associazione Finetica, organizzazione non lucrativa di utilità sociale ai sensi del D.Lgs. 460/97 (regolarmente iscritta nell’elenco speciale tenuto presso la Prefettura di Napoli  delle organizzazioni che prestano assistenza e solidarietà a soggetti vittime dell’usura e danneggiati da attività estorsive e regolarmente iscritta nell’elenco tenuto presso il ministero Economia e Finanze ai delle organizzazioni che offrono agevolazioni nell’accesso al credito per la prevenzione del fenomeno dell’usura) ha sottoscritto un’importante convenzione con la Banca Popolare del Mediterraneo, azienda bancaria del territorio che punta ad affermare e consolidare la propria presenza dopo 5  anni di attività operativa coronata dal susseguirsi di significativi risultati per le economie del territorio di riferimento.

La convenzione fa leva su un fondo di garanzia amministrato da Finetica sin dal 2006 e alimentato dal ministero Economia e Finanze allo scopo di prevenire il fenomeno dell’usura e quindi per agevolare nell’accesso al credito quei soggetti (persone, famiglie, ditte individuali e società di persone) che abbiano un progetto economicamente e socialmente sostenibile, ma che potrebbero essere considerati dagli Istituti finanziari come “non bancabili”, non degni di fiducia, perché privi di garanzia patrimoniale da esibire; con il fondo invece, diventa possibile garantire in buona parte la Banca Popolare del Mediterraneo per la concessione di “microcrediti a tassi debitori agevolati” anche a quei soggetti, che secondo le valutazioni standardizzate degli istituti finanziari, risulterebbero genericamente “poco affidabili o non bancabili”, col rischio reale che vadano così ad ingrossare le fila delle vittime degli usurai.

Finetica Onlus, sottoscritta convenzione con Banca Popolare del Mediterraneo ultima modifica: 2017-05-22T10:43:54+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: