Fondi regionali, garanzie e finanziamenti bancari per le imprese pugliesi

CreditoLa proficua interazione tra i fondi regionali, l’attività di garanzia e i finanziamenti bancari ha sostenuto lo sviluppo di tante piccole e medie imprese in difficoltà che hanno investito nella propria attività per crescere e rinnovarsi. È quanto emerge chiaramente a conclusione dai lavori del convegno “Cofidi.it e Unicredit investono sul futuro delle Pmi con gli strumenti del credito della Regione Puglia”, che si è svolto presso la Camera di Commercio di Bari.

L’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone ha sottolineato l’impatto delle politiche regionali sul credito alle Pmi: “Molte imprese pugliesi senza i confidi e le garanzie della Regione Puglia non ce l’avrebbero fatta. La politica economica regionale considera il credito centrale nella propria strategia. Per questo abbiamo attivato con Puglia Sviluppo alcuni fondi ah hoc: tra questi il Fondo di garanzia confida, il Fondo Tranche cover/Finanziamento del rischio e il prestito a rischio condiviso. Siamo partiti cioè dal sostegno delle garanzie dei confidi per arrivare a favorire l’accesso al credito e l’erogazione di nuova finanza a condizioni migliorative rispetto al mercato. In questo percorso stiamo concedendo agevolazioni complessive per oltre 240 milioni che generano nuova finanza per quasi 1,3 miliardi. Il valore delle risorse si è quindi moltiplicato per cinque. Così le piccole e medie imprese hanno contrastato la crisi e stanno diventando più competitive. Con questi fondi è stata data loro l’opportunità di investire sulla conoscenza, sull’innovazione e sullo sviluppo tecnologico anziché sui beni immobili. I numeri citati nell’incontro di oggi sono una conferma del gradimento delle nostre imprese”.

“La sinergia tra Cofidi.it e Unicredit si conferma proficua e ci ha consentito di aiutare tante imprese ad uscire dalla crisi e ad investire nel proprio futuro – ha sottolineato Teresa Pellegrino, direttore generale di Cofidi.it – le misure anticicliche messe in campo dalla Regione Puglia hanno sostenuto fortemente la nostra attività di garanzia e facilitato l’accesso al credito bancario. Con la sola Misura 6.1.6 abbiamo garantito finora finanziamenti a 2208 imprese, per oltre 270 milioni di euro di cui quasi la metà per investimenti con il Titolo II. Con il Fondo Tranched cover 2° avviso sono stati erogati 56.640.566 milioni di euro di finanziamenti e con il terzo, tuttora operativo 46.392.246 milioni con la garanzia Cofidi.it”.

“La solidità del nostro confidi affonda le sue radici nelle imprese socie che compongono la nostra società cooperativa. I finanziamenti erogati con la nostra garanzia – ha aggiunto Luca Celi, presidente di Cofidi.it – hanno consentito e consentono di superare la difficile congiuntura economica e di pensare al futuro con rinnovata fiducia. Se crescono le imprese socie, cresciamo anche noi e, di conseguenza, aumentano le nostre possibilità di aiutarne altre nell’accesso al credito. Prendiamo atto, perciò, che Banca d’Italia ci ha riconosciuto, ancora una volta, i sacrifici e il lavoro di questi anni iscrivendoci al nuovo Albo unico degli Intermediari finanziari vigilati”.

Massimo D’Olimpio, responsabile Public Sector & Territorial Development Sud Unicredit s.p.a., nel suo intervento ha invece parlato del ruolo del credito per lo sviluppo del territorio. “Unicredit ha recentemente presentato il piano triennale di sviluppo per la Puglia. Dopo aver supportato il territorio con erogazioni per 1,2 miliardi negli ultimi due anni, ci impegniamo ad erogare nel prossimo triennio 3,3 miliardi di nuova finanza per le famiglie e le imprese, al fine di creare redditività, allargare l’accesso al credito e favorire una più robusta ripartenza della domanda di credito per investimenti. In Puglia inoltre Unicredit negli ultimi anni ha lanciato alcune iniziative di finanza agevolata, finalizzate ad allargare l’accesso al credito delle imprese della Regione a condizioni agevolate. Unicredit infatti ha aderito come principale Banca finanziatrice alla prima “Tranched Cover” insieme alla Regione Puglia e Puglia Sviluppo, per lo sviluppo di finanziamenti agli investimenti per 40 milioni di euro. Inoltre Unicredit ha partecipato, insieme con i Cconfidi, anche al terzo avviso “Tranched Cover Puglia”. L’importo complessivo del portafoglio aggiudicato da Unicredit è pari a ulteriori 36 milioni di euro da erogare entro novembre 2016. Sono state già presentate ad UniCredit domande per oltre 27 milioni di euro già erogati o in corso di delibera ed erogazione”.

Ad aprire i lavori il vicepresidente della Camera di Commercio di Bari e segretario Cna Bari Area Metropolitana Giuseppe Riccardi, che ha ricordato l’importanza del ruolo di concertazione svolto dalle Associazioni di categoria, interlocutori primari dell’ente regionale.

“Ascoltando e condividendo le esigenze delle imprese, come emerse in sede di partenariato – ha spiegato Sabino Persichella, amministratore unico Puglia Sviluppo s.p.a, la società in house della Regione Puglia che gestisce i fondi in qualità di organismo finanziario – abbiamo fatto in modo che la programmazione 2014-2020” rafforzasse ulteriormente il supporto finanziario alle imprese, introducendo, con il regolamento 17, nuovi strumenti a favore del finanziamento del rischio da realizzare con il supporto degli intermediari finanziari e del sistema dei confidi. Grazie ad essi le aziende pugliesi potranno realizzare singole operazioni di finanziamento fino a 10 milioni di euro. Saranno inoltre agevolate anche le spese di esplorazione nel mercato dei capitali”.    

Fondi regionali, garanzie e finanziamenti bancari per le imprese pugliesi ultima modifica: 2016-04-26T13:55:46+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: