Francesco Paduano, presidente Uniposte: “Presto diventeremo un istituto di pagamento”

Paduano, UniposteGli ultimi due traguardi raggiunti sono stati l’inaugurazione di una filiale all’interno dell’aeroporto di Trieste e nella città di Siracusa. Il progetto Uniposte continua crescere e svilupparsi da nord a sud della penisola, puntando a posizionarsi come collocatore diretto di prodotti bancari di pagamento e servizi multi utility, ovvero admin dei propri prodotti attraverso il progetto franchising 2.0. Francesco Paduano, presidente e amministratore delegato, ci parla delle prossime sfide che attendono la società.

L’apertura al Trieste Airport ha avuto molto risalto da parte dei mezzi di informazione. Che riscontri state avendo?
I riscontri sono buoni e il progetto presenta notevoli opportunità di sviluppo. Il nostro intento è quello di garantire l’offerta di servizi innovativi, funzionali alle esigenze della clientela. Stiamo diversificando sempre più il nostro business e ormai siamo anche un tour operator, che vende prodotti travel, abbinandoli a tutto ciò che riguarda i viaggi, dagli acquisti con carte elettroniche al credito finalizzato per finanziare, ad esempio, una crociera.

Uniposte Logo NuovoQuali sono al momento le vostre partnership strategiche più importanti?
Sicuramente quella con l’aeroporto di Trieste, che è collegata a un più ampio progetto che coinvolge anche la Regione Friuli-Venezia Giulia, e quella con Carrefour, con cui abbiamo sottoscritto un accordo a luglio. A dicembre verrà inaugurato a Paderno, in provincia di Milano, il secondo supermercato Carrefour più grande d’Italia. All’interno sarà presente un ufficio di Uniposte, che consentirà alle persone di spedire i prodotti acquistati ovunque essi vogliano inviarli, sia in Italia che all’estero. Così, i genitori che ad esempio decidono di acquistare una lavastoviglie e spedirla alla figlia che sta studiando a Londra per farle una sorpresa, possono provvedere gestendo tutta la pratica all’interno del supermercato. Si tratta di un modello che vogliamo replicare progressivamente anche negli altri punti vendita Carrefour. Sono già previste aperture ad Assago, Grugliasco, Pomezia e Collegno.

Che altri progetti avete in cantiere?
Il 10 novembre l’assemblea degli azionisti ha deliberato di avviare l’iter presso la Banca d’Italia per far diventare Uniposte s.p.a. istituto di pagamento. Nella prima decade di dicembre è prevista un’assemblea straordinaria alla presenza di un notaio per adeguare il nostro statuto e il nostro patrimonio agli adempimenti richiesti dalla normativa. Visto che noi svolgiamo anche un altro mestiere, per diventare istituto di pagamento dobbiamo prima diventare un intermediario finanziario ibrido e ci stiamo muovendo in questa direzione. In aggiunta a questo abbiamo avviato un progetto con il master Economics Finance & Risk Management dell’Università degli Studi di Salerno, che ha proposto ai propri allievi quello di Uniposte come caso di studio. Come si può vedere siamo una realtà estremamente dinamica e in continua evoluzione. Per chi fosse interessato al nostro progetto di franchising tutte le informazioni relative possono essere trovate sul sito: www.uniposte.it.

Francesco Paduano, presidente Uniposte: “Presto diventeremo un istituto di pagamento” ultima modifica: 2017-11-25T11:28:59+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: