Frimm: in Abruzzo il settore turistico balneare traina la ripresa del mercato immobiliare

I segnali di ripresa individuati”, si legge nello studio “sono sottolineati dalla crescente tendenza di chi cerca casa a trasferirsi al mare non soltanto per vacanza ma anche in caso di acquisto di prima casa”. In tutte e tre le cittadine, infatti, si registra un’alta richiesta di trilocali e quadrilocali, metrature che confermano come sempre più spesso non si tratti di acquisto di seconde case.
A Silvi Marina la richiesta di trilocali arriva addirittura al 47%”, ha dichiarato Francesco Giardina, responsabile dell’ufficio coordinamento agenzie di Frimm al cantiere “Le Dune”, che sorge nel centro urbano. “A Tortoreto Lido e Alba Adriatica la musica non cambia, anche se i numeri sono leggermente più bassi (trilocali al 32% per la prima e al 34% per la seconda). Il fatto è che, per colpa della crisi economica prima e del terremoto poi, le persone sentono la necessità di risparmiare acquistando una prima casa in località tradizionalmente legate alla seconda casa e, quando possibile, effettuare acquisti in zone lontane dall’epicentro delle scosse”.

Secondo l’analisi nell’ultimo anno i prezzi dei trilocali, fatta eccezione per Alba Adriatica dove c’è meno richiesta, sono calati (-3,54% a Silvi Marina) o rimasti stabili (0,96% a Tortoreto Lido). Delle tre cittadine considerate, comunque, Silvi è quella che presenta prezzi in ribasso per tutte le tipologie.
Lo studio di Frimm ha anche preso in considerazione i profili dei turisti che scelgono l’Abruzzo come meta: “La regione più affezionata al mare della regione è senza dubbio il Lazio, che ha visto passare la sua percentuale di presenze dal 19% al 22% in 3 anni. Più altalenante, anche se comunque massiccia, la presenza di lombardi (19% nel 2007, 21% nel 2008 e 18% nel 2009) che nella maggiore distanza dall’Abruzzo hanno probabilmente maggiori possibilità di scegliere lidi in altre regioni. Stabili, nel corso del triennio, le presenze dall’Emilia Romagna (7%), dal Piemonte (6%) e dalla Campania (tra il 7 e l’8%), in calo quelle dal Veneto (passato dall’8 al 6% nel corso del triennio) e dalla Puglia (7%, 5% e 6% nel corso del triennio), in crescita quelle dall’interno abruzzese, passate dall’8 al 13%)”.

Frimm: in Abruzzo il settore turistico balneare traina la ripresa del mercato immobiliare ultima modifica: 2011-06-14T07:13:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: