Frimm risponde all’Antitrust: “Modulistica aggiornata già lo scorso maggio”

Frimm LogoIn relazione al provvedimento dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato pubblicato in data 21 luglio 2014 e in merito ad alcuni articoli pubblicati da organi di stampa a proposito della delibera dell’Antitrust sulla modulistica adottata dalle agenzie immobiliari affiliate al proprio marchio, Frimm ha precisato di aver garantito sin dal primo momento utile la massima collaborazione e trasparenza all’organo incaricato e, nello specifico, ai responsabili del procedimento.

In particolare, si legge in una nota, l’azienda ha immediatamente chiarito la propria posizione a proposito della presunta vessatorietà di alcune delle clausole inserite nella suddetta modulistica e, addirittura anticipando il provvedimento n. 24997 pubblicato sul bollettino 30/14  del 28 luglio 2014, ha provveduto ad aggiornare le clausole oggetto di contestazione già all’inizio dello scorso mese di maggio facendone opportuna comunicazione sul proprio sito internet e all’intero network di agenzie tramite l’invio di email ad hoc nonché di avviso pubblicato all’interno dell’intranet aziendale. Frimm ha altresì messo a disposizione dei propri affiliati la modulistica aggiornata tramite file scaricabili dall’intranet previodeposito della medesima presso la Cciaa di Roma.

La solerzia dimostrata da Frimm, comprovata dalla notifica della memoria all’Agcm del suo difensore Riccardo Montani in data 21 maggio 2014, ha fatto sì che nel provvedimento a suo carico il tempo di esposizione sul sito internet del messaggio diretto ai consumatori e relativo alla pubblicità del deliberato dell’Autorità fosse di soli 10 giorni, in luogo dei 20 impartiti agli altri Franchisor coinvolti nel procedimento.

Nello specifico, Frimm ha comunicato di aver modificato le clausole contestate nella sintassi, rendendole immediatamente comprensibili anche a consumatori non avvezzi al linguaggio giuridico, senza che ne venisse snaturato o, di fatto, alterato il contenuto. In effetti, l’Autorità ha soltanto manifestato la necessità di rendere maggiormente comprensibili le clausole relative alla durata dell’incarico di mediazione con particolare riguardo al suo rinnovo, al concetto di esclusività tra le parti e alla clausola penale.

Frimm monitora costantemente l’operato dei propri affiliati per garantire ai consumatori la massima professionalità e attenzione nella tutela dei loro diritti. Oltre ai canonici contatti telefonici ed email, l’azienda ha predisposto all’interno della sezione “Contatti” del proprio sito anche un form dedicato all’invio di reclami e suggerimenti.

Frimm risponde all’Antitrust: “Modulistica aggiornata già lo scorso maggio” ultima modifica: 2014-08-01T16:16:52+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: