Gabetti, la società di revisione Deloitte & Touche: “Perdita netta di 14,1 milioni di euro, e termsheet con UBH per Tree Finance”

La società di revisione Deloitte & Touche S.p.A. ha emesso la propria relazione sulla revisione contabile limitata del bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2011 di Gabetti Property Solutions incluso nella relazione finanziaria semestrale, esprimendo un giudizio positivo con un rilievo e richiami di informativa.
In particolare, come già evidenziato nella relazione della società di revisione sul bilancio separato e sul bilancio consolidato al 31 dicembre 2010, la relazione include un rilievo avente a oggetto l’impossibilità di valutare la correttezza del valore di carico della partecipazione nella società collegata Tree Finance S.r.l. nonché il grado di realizzo dei crediti vantati al 30 giugno 2011 nei confronti della citata società collegata e delle sue controllate.

Si evidenzia, inoltre, che tale relazione include richiami di informativa a quanto riportato dagli amministratori nella relazione intermedia sulla gestione e nelle note illustrative alla relazione finanziaria semestrale consolidata sui fattori di incertezza relativi alla continuità aziendale e alle stime sottostanti alla recuperabilità del valore contabile degli avviamenti iscritti in bilancio, inclusi quelli impliciti nel valore delle partecipazioni, con particolare riferimento a quello relativo alla collegata Tree Finance S.r.l..

Nella relazione si legge che “Al 30 giugno 2011 le “Attività destinate alla dismissioneincludono la partecipazione al 49% nella società collegata Tree Finance S.r.l. iscritta a un valore di 7,5 milioni di euro, determinato dagli amministratori tenendo conto del prezzo di cessione definito nell’ambito del termsheet sottoscritto con UBH S.p.A. (socio di maggioranza di Tree Finance S.r.l.) in data 10 agosto 2011, i cui termini sono illustrati nel paragrafo “Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura del semestre ed evoluzione prevedibile della gestione” della relazione intermedia sulla gestione. Il bilancio consolidato semestrale abbreviato include inoltre crediti verso Tree Finance S.r.l. e verso le sue controllate per complessivi 9,4 milioni di euro, di cui 4,2 milioni destinati alla dismissione, la cui recuperabilità è stata verificata dagli amministratori sulla base di quanto previsto nell’ambito del sopracitato termsheet”,inoltre alla fine della relazione si legge che “il valore recuperabile dell’avviamento implicito nella partecipazione in Tree Finance S.r.l. (6,5 milioni di euro) è stato definito dagli amministratori sulla base del valore negoziato con UBH S.p.A. nell’ambito del sopracitato termsheet. Gli amministratori stessi segnalano che, qualora la transazione con UBH S.p.A. non dovesse perfezionarsi, si renderebbe necessario procedere a una diversa valutazione sulla tenuta del valore della partecipazione, e quindi del relativo avviamento implicito, dalla quale potrebbe emergere una perdita di valore anche significativa”.

Tale termsheet ha lo scopo di riassumere i principali termini e condizioni relativi alla possibile sottoscrizione di un nuovo accordo tra le parti volto a disciplinare un’operazione di riorganizzazione societaria dei gruppi facenti capo alle rispettive società – continua la relazione – ed è privo di carattere vincolante. Inoltre, l’efficacia di ogni accordo che ne recepirà il contenuto sarà subordinata all’ottenimento dell’asseverazione del piano di UBH S.p.A. ex art. 67 III comma letto d) della Legge Fallimentare e il raggiungimento da parte di quest’ultima di un accordo con gli istituti di credito finanziatori”.

Il progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2010 di Tree Finance S.r.l. era stato in un primo tempo redatto e approvato dagli amministratori della collegata applicando criteri contabili che consideravano il venir meno del presupposto della continuità aziendale; su tale bilancio, il revisore legale di Tree Finance S.r.l. in data 16 luglio 2011 aveva emesso la propria relazione di revisione evidenziando di non essere in grado di esprimere un giudizio sullo stesso. Siamo peraltro stati informati che in data 10 agosto 2011 gli amministratori della società collegata avrebbero redatto un nuovo progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2010 utilizzando i principi di un’azienda in funzionamento. Al riguardo, in data 4 agosto 2011 il revisore legale della collegata ci ha informato di non aver ancora ottenuto ed esaminato il nuovo progetto di bilancio e di non essere quindi in grado di comunicarci le conclusioni del proprio lavoro sullo stesso – conclude la relazione -. Sulla di base di quanto sopra indicato, gli elementi probativi che siamo stati m grado di raccogliere nel corso della nostra attività di revisione limitata non sono tali da consentirci di valutare la correttezza del valore della partecipazione in Tree Finance S.r.l. e il grado di realizzo dei crediti vantati nei confronti di detta società e delle sue controllate al 30 giugno 2011”.

Con riferimento al Gruppo Gabetti si legge che “ha conseguito perdite significative nel semestre chiuso al 30 giugno 2011 e nel corso degli ultimi esercizi a seguito delle sfavorevoli condizioni del mercato immobiliare. In particolare, il bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2011 evidenzia una perdita netta di 14,1 milioni di euro, un patrimonio netto di 11,1 milioni e un indebitamento finanziario netto di 147,9 milioni di euro, di cui 20,0 milioni a breve termine”.

Gli amministratori indicano inoltre che, alla luce dei risultati consuntivati nel semestre, della focalizzazione del Gruppo sullattività di franchising immobiliare e della dismissione del settore “Finance“, stanno valutando possibili nuovi scenari rispetto a quanto previsto nel Piano Revised 20112013 con l’obiettivo di accelerare il processo di risanamento del Gruppo stesso sotto il profilo finanziario, economico e patrimoniale e che sono già stati avviati in tal senso colloqui con le banche finanziatrici –continua la relazione -. Secondo quanto riferito dagli Amministratori, le difficoltà patrimoniali, economiche e finanziarie che interessano il Gruppo Gabetti oltre agli altri fattori che gli stessi descrivono nei paragrafi Principali fonti di incertezza per la predisposizione del bilancio consolidatoe Continuità Aziendaleindicano l’esistenza di significativi fattori di incertezza che possono far sorgere dubbi significativi sulla capacità del Gruppo di continuare la propria operatività per un prevedibile futuro, sia dal punto di vista finanziario che patrimoniale”, ma è stato comunque utilizzato il presupposto della continuità aziendale per redigere il bilancio consolidato semestrale abbreviato, “sulla base delle azioni delineate nel Piano Revised, considerando in alternativa la possibile dismissione anticipata del patrimonio immobiliare, tenuto altresì conto dei positivi effetti attesi a seguito dello sviluppo di possibili nuovi scenari e valutando probabile la positiva conclusione degli accordi con UBH S.p.A”.


Leggi la relazione completa

Gabetti, la società di revisione Deloitte & Touche: “Perdita netta di 14,1 milioni di euro, e termsheet con UBH per Tree Finance” ultima modifica: 2011-08-25T15:51:57+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: