Generali espande la sua presenza in Asia e approda in Vietnam

Ad Hanoi il Ministero delle Finanze vietnamita ha consegnato all’amministratore delegato di Generali, Sergio Balbinot, la licenza per operare nel paese nel ramo vita. La nuova compagnia Generali Vietnam Life Insurance Company, detenuta al 100% dalla società, ha sede ad Ho Chi Minh City, dove a fine 2009 era stato aperto un ufficio di rappresentanza.

Lo scenario dell’economia vietnamita è estremamente favorevole allo sviluppo dell’industria assicurativa, cresciuta nel 2010 del 22% grazie ai favorevoli fattori demografici (88 milioni di abitanti, 60 dei quali attivi) ed alla bassa penetrazione assicurativa (appena 1,6% del Pil) associata ad un tasso di risparmio interno prossimo al 30%” precisa una nota della compagnia. Il Pil è cresciuto del 6,78% oltrepassando la soglia di USD 100 miliardi. Risulta poi “estremamente significativo il risultato conseguito dal Governo nella riduzione del tasso di povertà, sceso dal 22% del 2005 all’attuale 9,45%, posizionando il Vietnam fra i middle income countries”.

Con questa nuova licenza, la presenza in Asia del gruppo arriva in otto Paesi: Cina, India, Tailandia, Filippine, Giappone, Hong Kong, Indonesia e Vietnam. Negli ultimi anni, Generali ha infatti rafforzato la sua presenza nella regione e nel 2010 ha registrato un incremento della raccolta premi del 43,6%. In particolare, in Cina, il gruppo è operativo dal 2002 e in pochi anni è diventato uno degli operatori leader fra gli assicuratori vita stranieri: oggi opera in 10 province e si avvale di una rete di più di 6.000 agenti e 830 promotori finanziari. In India, invece, è attiva dal 2007 e conta più di 50.000 agenti e 3.400 promotori finanziari.

L’area rappresenta per Generali un mercato strategico in virtù degli alti tassi di crescita economica e dell’elevata propensione al risparmio delle famiglie” spiega la compagnia.

Generali espande la sua presenza in Asia e approda in Vietnam ultima modifica: 2011-04-27T07:23:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: