Giulietti, Banca di Ancona: “Siamo sani e chiuderemo il 2015 in utile”

Bcc AnconaLa Banca di Ancona è sana, rispetta tutti i coefficienti patrimoniali e chiuderà il 2015 in utile. A dirlo è Giuseppe Giulietti, presidente dell’istituto, sottolineando in una nota che il 16 dicembre il consiglio di amministrazione della banca ha approvato il Piano Strategico predisposto attenendosi a criteri di prudenza e con obiettivi realizzabili prevedendo l’analisi trimestrale dei risultati della gestione.

Il requisito patrimoniale totale della Banca di Ancona ha una percentuale pari al 13,3% rispetto a un valore minimo di 10,7%. Nell’ultimo triennio Banca di Ancona, che ha 6 sportelli tra Ancona, Polverigi e Castelfidardo e due sportelli automatici, 3.300 soci, 49 dipendenti, raccolta diretta di 250 milioni di euro, impieghi per 185 milioni di euro e si prepara ad aprire 3 nuovi sportelli self nella città di Ancona, uno a Torrette, uno a Piazza Kennedy, uno in via Giordano Bruno, ha cambiato la governance ed ha affidato il controllo contabile a una società di revisione contabile terza (Deloitte), per garantire ulteriormente la veridicità dei propri bilanci.

Giulietti, Banca di Ancona: “Siamo sani e chiuderemo il 2015 in utile” ultima modifica: 2015-12-22T11:09:11+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: