Groupama Assicurazioni, primo semestre 2011 in crescita per aumentano redditività e fatturato

Il settore Danni nei primi sei mesi del 2011 ha mostrato un’ottima performance: il fatturato ha raggiunto 644,5 milioni di euro, in crescita del 15,4% rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, realizzando per il secondo anno consecutivo un risultato nettamente superiore rispetto alla stima di crescita del mercato italiano. Questo risultato appare ancora più significativo, in quanto è stato raggiunto con il contributo dei vari settori di rischio, sia auto (in crescita del 12,3%) che non auto, con un trend molto buono ad esempio dei prodotti per l’impresa (in crescita del +14,1%) e dei prodotti abitazione che registrano un aumento delle attività del 17,0% rispetto all’analogo periodo dello scorso anno.

A conferma del positivo andamento della gestione industriale, il ramo Danni ha inoltre proseguito in modo ancor più significativo dello scorso anno nel miglioramento della redditività, con un combined ratio al 96,3%, in calo di oltre 5 punti base dal 102,0% dell’analogo periodo del 2010.

Le attività del ramo Vita si allineano al trend evidenziato dal settore in questa prima parte dell’anno, con un fatturato nel semestre pari a 113,6 milioni di euro, in diminuzione del 29,6% rispetto all’anno precedente, fortemente condizionato dal calo della nuova produzione.

Le spese generali restano in linea con l’analogo periodo dello scorso anno, come conseguenza del piano di integrazione che dovrebbe concludersi nel 2011. Questo dato risulta particolarmente significativo, alla luce del proseguo del forte impegno in termini di investimenti per lo sviluppo delle attività italiane, focalizzato sull’implementazione dei sistemi di gestione e sulla crescita della rete di agenzie su tutto il territorio nazionale.

Contabilizzando le svalutazioni legate ai titoli greci, benché la chiusura contabile del primo semestre sia avvenuta prima delle indicazioni introdotte dalla manovra finanziaria di luglio sugli aiuti alla Grecia, l’utile netto risulterebbe pari a 7,1 milioni di euro. Prima di queste svalutazioni l’utile netto, calcolato sulla base delle norme contabili IFRS, risulta pari a 30,2 milioni di Euro, in crescita del 45%, pur considerando gli effetti straordinari della maggiorazione dell’aliquota IRAP, che hanno pesato per 4 milioni d euro.

Il tasso di copertura del margine di solvibilità risulta in linea con quello dello scorso anno (130% a fine 2010)

Christophe Buso, amministratore delegato di Groupama Assicurazioni, commentando i risultati ha dichiarato: “Questi risultati evidenziano una positiva performance industriale, testimoniata dal significativo aumento della redditività nei Danni, nostro primario settore e dalla crescita del giro d’affari, oltre i nostri obiettivi. Nella seconda parte dell’anno – ha aggiunto Buso – siamo fiduciosi di poter proseguire in questa direzione, nonostante le preoccupazioni derivanti dagli inevitabili effetti della crisi finanziaria, grazie a una rete agenziale estremamente articolata e potendo inoltre iniziare a giovare dei benefici derivanti dal rinnovo dell’accordo con Banca Tercas, che è stato migliorato ed esteso anche a Banca Caripe, relativamente al canale Bancassicurazione”.

Leggi il comunicato

Groupama Assicurazioni, primo semestre 2011 in crescita per aumentano redditività e fatturato ultima modifica: 2011-09-16T14:54:12+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: