Gruppo Banca Sella, positivo il risultato 2009

Il consiglio d’amministrazione di Banca Sella Holding ha approvato il bilancio consolidato 2009 del Gruppo Banca Sella, che si è chiuso con un utile netto di 26,8 milioni di euro.

{jcomments on}Nel 2008 l’utile netto era stato di 10,3 milioni di euro, ma il confronto con lo scorso esercizio risulta scarsamente significativo poiché sul risultato 2008 aveva inciso l’impatto straordinario della svalutazione della partecipazione in London Stock Exchange. Tenuto conto di ciò, l’utile 2009 sarebbe risultato in contenuta flessione rispetto all’anno precedente, risultato da giudicarsi più che soddisfacente alla luce dello scenario economico non favorevole.

In questo contesto, caratterizzato anche dalla flessione del Pil nazionale, il bilancio del Gruppo Banca Sella si è chiuso con una crescita del credito ai clienti, in particolare verso le famiglie e le piccole e medie imprese dei territori in cui esso opera. Gli impieghi, infatti, a fine 2009 si sono attestati a 8,5 miliardi di euro, in aumento del 3,4% rispetto all’anno precedente. In crescita la raccolta globale (pari a 25,7 miliardi di euro, +3,2%) e la raccolta diretta (pari a 10,6 miliardi di euro, +1,6% al netto dei pronti contro termine). Il rapporto tra impieghi e raccolta diretta si è attestato all’80,2%, rispetto al 78,8% dell’anno precedente, mantenendo quindi un livello molto elevato di liquidità, in coerenza con la tradizionale politica di prudenza.

Positivo l’andamento del margine d’intermediazione che è cresciuto del 6,1% (539,2 milioni di euro nel 2009 contro 508,4 milioni di euro nel 2008), in particolare grazie al positivo andamento dei ricavi netti da servizi (+26,6%), derivanti dalle buone performance dell’area finanza, dei sistemi di pagamento e dei servizi di gestione, intermediazione e consulenza. Tale crescita ha compensato la flessione del margine d’interesse del 6,7% (290,3 milioni di euro nel 2009 contro 311,3 milioni di euro nel 2008), dovuta soprattutto al livello minimo degli spread conseguente al calo dei tassi.

Il deterioramento del quadro macroeconomico, tuttavia, ha prodotto i propri effetti sulla qualità del credito, come evidenzia la crescita delle rettifiche di valore nette su crediti, passate da 45,9 milioni di euro al 31 dicembre 2008 a 83,8 milioni di euro al 31 dicembre 2009 (+82,4%). Il rapporto tra rettifiche di valore nette e impieghi per cassa del Gruppo è di conseguenza passato dallo 0,6% del 2008 all’1% del 2009, in linea comunque con l’andamento generale del sistema bancario.

Buoni risultati anche nell’ambito della gestione dei costi (spese amministrative e ammortamenti), che nel 2009 sono risultati sostanzialmente in linea con l’anno precedente (+0,4%).

Si conferma solida la posizione patrimoniale che al 31 dicembre 2009 evidenzia il Core Tier 1 pari al 6,84% (era pari al 6,79% al 31 dicembre 2008) e il Total Capital Ratio pari all’11,68% (era pari all’11,09% al 31 dicembre 2008). Nel corso del 2009 sono stati aperti due nuovi sportelli, che hanno portato il numero complessivo delle succursali del Gruppo a 334. Il numero dei dipendenti a fine anno si è attestato a 4.429 (erano 4.456 a fine 2008).

Gruppo Banca Sella, positivo il risultato 2009 ultima modifica: 2010-04-22T16:19:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: